Tomovic ha le idee chiare: "Siamo una buona squadra, ma l'obiettivo resta la salvezza"

Tomovic ha le idee chiare: "Siamo una buona squadra, ma l'obiettivo resta la sal

Per tutte le notizie e i servizi sull'U.S. Lecce c'è: http://www.leccecalcio.tv/, la web tv di SalentoWebTv interamente dedicata ai giallorossi.

(di Carmen Tommasi)- La salvezza prima di tutto. Nenad Tomovic, 24 anni il prossimo 30 agosto, è pronto per l'inizio del prossimo campionato e ha le idee ben chiare sulle potenzialità e sugli obiettivi del "nuovo" Lecce di Eusebio Di Francesco.

"Siamo una buona squadra, che ha sempre l'obiettivo della salvezza, esattamente come lo scorso campionato": queste le parole del difensore serbo ed ex Genoa, in attesa del primo impegno ufficiale dei giallorossi, il prossimo 21 agosto in Coppa Italia contro il Crotone.

Qual è il suo bilancio personale delle due fasi di ritiro precampionato a Tarvisio e a Fanano?
"Il bilancio della fase di preparazione è positivo, abbiamo fatto molto bene in ritiro e fortunatamente non ci sono stati infortuni seri. In più, i nuovi sono entrati subito in gruppo e si sono ambientati molto bene. Secondo me, siamo una buona squadra, ma che ha sempre l'obiettivo della salvezza, esattamente come lo scorso campionato".

A suo parere, la rosa di quest'anno è più competitiva rispetto a quella dello scorso campionato?
"I calciatori che hanno giocato di più lo scorso anno sono rimasti e i nuovi arrivati sono dei buoni giocatori che sicuramente vorranno fare bene; la squadra non è cambiata eccessivamente rispetto alla passata stagione. Ripeto, secondo me siamo una buona squadra, che ha sempre l'obiettivo della salvezza".

Con il 4-3-3, voi difensori rischiate di più rispetto alla scorsa stagione?
"Sicuramente a livello difensivo dobbiamo ancora lavorare e anche nelle gare amichevoli contro avversari meno competitivi rispetto a noi, abbiamo sofferto un po'. Sono certo, però, che lavorando sodo con questo modulo possiamo fare molto bene. Bisogna solo abituarsi al nuovo schema di gioco e trovare la giusta intesa".

Come si trova con i suoi nuovi compagni del reparto difensivo?

"Ciccio Esposito (Andrea, ndr) lo conoscevo già perché abbiamo giocato insieme nel Genoa, mentre con Ferrario, Brivio e Mesbah abbiamo avuto modo di conoscerci durante lo scorso campionato. L'unica novità è Moris Carrozzieri, un elemento che grazie alla sua esperienza potrà aiutare la nostra difesa e questo lo abbiamo già visto in questa prima fase di ritiro precampionato".

Un suo giudizio sul calendario del Lecce nelle prime giornate di campionato?
"Senz'ombra di dubbio, ci attende un inizio di campionato molto difficile, anche perché affrontiamo subito Inter e Udinese. Penso, comunque, che sia un bene per noi vedersela all'inizio con delle big per capire subito quello che ci aspetterà durante la stagione".

Lecce-Crotone: il vostro esordio ufficiale in Coppa Italia al terzo turno, che partita sarà?

"Si, sarà la nostra prima uscita ufficiale in casa contro il Crotone in Tim Cup (domenica 21 agosto al Via del Mare, ndr) e sarà una gara molto difficile. In quella occasione dovremo dimostrare di aver lavorato bene in questo periodo e farlo capire anche ai nostri tifosi".

Quali sono i suoi obbiettivi personali per il prossimo campionato?
"Ho scelto Lecce perché l'anno scorso mi ha regalato tante belle sorprese e mi ha consentito di ritornare in Nazionale, ma ora non penso al mio futuro. Il mio obiettivo resta la salvezza con la maglia giallorossa".