Aggressione a Vernole

Vernole

(AGI) - Lecce, 21 marzo - Domenica notte un gruppo di malfattori ha fatto irruzione presso un'abitazione di Vernole (Le), dove era in corso una festa, e aggredito i ragazzi presenti con spranghe e catene. Uno dei giovani è stato gravemente ferito al volto, riportando serie ferite alla faccia e alla testa, ed è stato ricoverato al Reparto Chirurgia plastica dell'Ospedale di Brindisi.

I carabinieri, dopo avere ascoltato i testimoni, hanno identificato ed arrestato il più violento dei facinorosi, artefice delle ferite al volto del ragazzo. Si tratta di Andra Cafiero, di 20 anni incensurato di Lecce. Dagli accertamenti è emerso che un gruppo di circa 15 malintenzionati, con alla testa Cafiero, si erano presentati alla festa aggredendo, prima verbalmente poi con violenza, i presenti, minacciati anche con catene e mazze ferrate. Quando qualcuno ha chiamato i carabinieri, gli "abusivi" sono fuggiti, e all'esterno dello stabile, Cafiero ed un giovane in corso di identificazione, hanno picchiato con una catena ed un bastone metallico due ragazzi, di 19 e 20 anni, entrambi di Vernole. I carabinieri stanno indagando per identificare gli altri partecipanti all'aggressione.