La voglia di Lecce di Bertolacci: "Volevo fortemente ritornare"

La voglia di Lecce di Bertolacci: "Volevo fortemente ritornare"

Per tutte le notizie e i servizi sull'U.S. Lecce c'è: http://www.leccecalcio.tv/, la web tv di SalentoWebTv interamente dedicata ai giallorossi.

(di Carmen Tommasi)- Lecce. Finalmente Lecce. Un dolce, atteso e desiderato ritorno nel Salento per Andrea Bertolacci, sempre in prestito dalla Roma. La "sua" Roma. Una scelta fortemente voluta, cercata e ottenuta dal centrocampista romano, classe '91, proprio come il suo numero di maglia. Lo stesso della passata stagione, il campionato della salvezza in serie A. L'annata delle nove presenze e dei tre gol in massima serie per il Nazionale Under 21, cresciuto nella primavera della Roma.

"Quando ho capito che sarei tornato a Lecce? Verso metà luglio, durante il ritiro ho pensato di fare un anno fuori per maturare maggiore esperienza. Mi è dispiaciuto lasciare la squadra della mia città, ringrazio Sabatini e lo staff per la stima che mi hanno dimostrato. La scelta di lasciare la Roma è stata mia. C'erano altre squadre che mi cercavano però ho scelto Lecce, ho voluto fortemente tornare qui perché mi sono sempre trovato bene": queste le prime parole da giallorosso dell'ex pupillo di De Canio, arrivato a Lecce con la solita determinazione, buona volontà e umiltà che caratterizzano il "giovane vecchio" mediano, così come lo hanno soprannominato i suoi compagni di squadra.

Il campionato che sta per iniziare dovrà essere la stagione delle conferme e di nuove desiderate sorprese per l'enfant prodige giallorosso: "Ricevere una convocazione in Nazionale fa sempre piacere e la scelta di venire qui a Lecce è legata anche a questo. Obiettivi personali? Andare in doppia cifra di presenze e magari anche di gol, ma non voglio parlare di questo, spero solo in un po' più di fortuna non avuta nello scorso anno a causa degli acciacchi fisici".

Sulla panchina giallorossa non c'è più Gigi De Canio, ma Di Francesco, un altro ex giocatore e centrocampista della Roma: "Ho già parlato con il Mister e ho avuto un'ottima impressione, mi ha fatto capire di stimarmi e di volermi qui. Scendere in campo già domenica a San Siro? Sono a disposizione della squadra, ma sarà il mister a fare le sue scelte. In ritiro quest'estate con la Roma ho lavorato bene e mi sento pronto fisicamente. Il 4-3-3? Per me non sarà una novità, lo abbiamo sperimentato anche lo scorso anno in alcune occasioni. Mi piace come modulo, è un sistema di gioco nel quale posso trovare facilmente il mio spazio".

Il k.o. con il Crotone è stata un'inaspettata e amara sorpresa anche per "Berto": "Non mi aspettavo l'eliminazione in Coppa Italia contro i calabresi perché sulla carta i pronostici erano tutti a favore del Lecce. Ma ora dobbiamo pensare solo all'Inter e al campionato".

Domenica il Lecce sarà ospite dell'Inter a "San Siro" e l'ultimo arrivato in casa giallorossa pensa positivo: "La rosa mi sembra più competitiva rispetto a quello della scorsa stagione, anche perchè sono arrivati giocatori di grande qualità. Ripartirò da zero e anche se sono consapevole che ci sono delle aspettative nei miei confronti, non mi devo lasciare condizionare da questo e devo pensare solo a fare il mio dovere".

Non poteva mancare una battuta sulle dirette concorrenti per la salvezza: "Il Cesena ha fatto un bel calciomercato, anche l'Atalanta ha grandi nomi, ma noi lo scorso anno abbiamo dimostrato che nulla è scontato".