Un deludente Lecce saluta la Coppa Italia: il Crotone vince 2-0 al "Via del Mare -Di Francesco: "Facciamo mea culpa senza abbatterci"

Un deludente Lecce saluta la Coppa Italia: il Crotone vince 2-0 al "Via del Mare

Per tutte le notizie e i servizi sull'U.S. Lecce c'è: http://www.leccecalcio.tv/, la web tv di SalentoWebTv interamente dedicata ai giallorossi.

(di Carmen Tommasi)- Esordio amaro per Di Francesco sulla panchina del Lecce davanti al pubblico "amico" del Via del Mare. Un micidiale uno-due confezionato da Djuric al 44' del primo tempo e da Ciano al 5' della ripresa fa salutare ai giallorossi la Coppa Italia e regala meritatamente il passaggio del turno al Crotone di Leonardo Menichini.

Finisce 2-0 a favore dei calabresi, il match serale valido per il terzo turno eliminatorio della Tim Cup.

Una prestazione in sordina, abulica e priva di idee quella degli uomini di Di Francesco con Belec, l'estremo difensore ospite, quasi completamente inoperoso per tutta la gara. Le reti di Djuric, perfetto colpo di testa, e di Ciano, splendido sinistro al volo da fuori area, dimostrano la prestazione più che positiva dei calabresi.

C'è da dire, però, che Di Francesco perde per infortunio i centrali difensivi Carrozzieri (al 10' pt per una distorsione al ginocchio sinistro) e Ferrario (56' st per un problema muscolare).

Il Lecce chiude così la sua avventura in Coppa Italia. Un inizio in salita per il Lecce e per il tecnico di Pescara, in attesa dell'esordio in campionato di domenica 28 a "San Siro" contro l'Inter.

"Bisogna fare mea culpa senza, però, buttarci giù per questa sconfitta. Anzi, proprio nei momenti di difficoltà, tutti insieme siamo chiamati a tirare fuori qualcosa in più": questa l'analisi di Eusebio Di Francesco subito dopo il pesante k.o. con il Crotone.

L'ex tecnico del Pescara analizza con freddezza e lucidità il corso della partita: "Quel che più dispiace sono gli infortuni occorsi a Carrozzieri e a Ferrario che, in vista della partita contro l'Inter, mi lasciano praticamente senza centrali difensivi, a parte Esposito. Abbiamo creato molto meno di quel che mi sarei aspettato. Nella ripresa -spiega Di Francesco- siamo riusciti ad essere un po' più aggressivi ma senza essere efficaci nella gestione del pallone, soprattutto davanti. Siamo stati imprecisi e frettolosi, non abbiamo saputo esprimere qualità".

La difesa non è l'unico reparto che non ha funzionato secondo il tecnico giallorosso: "Questa prestazione va analizzata nel complesso e non credo che sugli episodi che hanno portato al gol i nostri avversari le colpe vadano addossate solo ai nostri centrali difensivi, perchè in realtà è stata tutta la squadra a non giocare bene stasera. Dal punto di vista caratteriale, desidero ottenere qualcosa in più dai miei ragazzi ma mi rendo conto che siamo solo nella fase iniziale e può succedere che non tutto giri per il verso giusto".

E' visibilmente deluso anche Djamel Mesbah a fine partita, ma il nazionale algerino è ottimista sul futuro: "Non si può certo dire che il nostro esordio stagionale sia stato positivo per noi. Occorre tener presente, tuttavia, che la squadra è stata in gran parte rinnovata, ha un nuovo allenatore ed un diverso impianto di gioco. Bisogna avere un po' di pazienza e, ne sono convinto, presto riusciremo a fare molto meglio".

Domenica il Lecce sarà ospite dell'Inter a San Siro per la prima di campionato: "Stiamo per affrontare un avvio di campionato molto duro, contro Inter, Udinese ed altre squadre più forti di noi e, pertanto, siamo chiamati -spiega l'esterno giallorosso- a tirare fuori tutto il nostro carattere.Siamo dispiaciuti per questa prestazione negativa, ma a volte certe sconfitte possono essere salutari. Da martedi lavoreremo scrupolosamente per rivedere quel che stasera non ha girato a dovere".

Il tabellino:

Lecce (4-3-3): Julio Sergio; Tomovic, Carrozzieri (11' Brivio pt), Ferrario (13 st Ofere), Mesbah; Giacomazzi, Obodo, Strasser; Piatti, Corvia ( 23' st Falcone) Di Michele. A disp.: Benassi, Mazzotta Chiricò, Legittimo. All.: Di Francesco.

Crotone (4-3-2-1): Belec; Migliore, Galardo (23' st Maiello), Caetano, De Giorgio (14' st Caccavallo), Vinetot, Djuric, Florenzi, Eramo, Tedeschi, Ciano (30' st Pettinari). A disp.: Bindi, Ligi, Colomba, Terigi. All.: Menichini.

Arbitro:
Celi Di Bari.

Marcatori: 43' pt Djuric; 5' st Ciano.

Ammoniti: Di Michele, Belec.

Angoli: 6-4.

Recupero: 2' pt, 4' st.

Note: 8168 spettatori.