"Le connessioni invisibili": il primo romanzo scritto dagli utenti di Facebook

"Le connessioni invisibili": il primo romanzo scritto dagli utenti di Facebook

E' nato il primo libro scritto interamente dagli utenti di facebook. E' da ieri online "Le connessioni invisibili", il romanzo creato su facebook sulla pagina di BookFace, la community nata nel settembre del 2010 sul noto social network con la quale chiunque ha potuto contribuire a scrivere il romanzo.

Quasi 1.500 i fan che hanno sostenuto l'iniziativa, circa 70 gli autori che hanno partecipato attivamente alla creazione di un romanzo. Diciotto i capitoli del romanzo, dal primo all'ultimo 'post' i lettori passano dal giallo al fantascientifico agli intrecci sentimentali. BookFace, nato come esperimento letterario, è stato ideato da Roberto Secci libero professionista in comunicazione e relazioni con i media, in collaborazione con Eleonora Galbiati, web marketing specialist.

Accedendo alla pagina Facebook, ogni aspirante autore ha potuto continuare il romanzo seguendo la propria vena ispiratrice, attenendosi però a quanto scritto da chi lo ha preceduto. "E' stato raggiunto un risultato importante - spiega Secci - e la nostra soddisfazione per l'obiettivo raggiunto ci spinge ad andare avanti. La community di aspiranti scrittori nata intorno al progetto Bookface, non solo è già intenzionata a partire con un secondo romanzo, ma punta alla pubblicazione cartacea di questo primo esperimento letterario".

Intanto, la pagina BookFace continua a raccogliere consensi tra gli utenti. Nello specifico il 60% sono donne con una prevalenza della fascia d'età 25-32 anni (22%). Fascia d'età prevalente anche per il restante 40% degli uomini che hanno aderito al progetto (12%). Da un punto di vista geografico la città che vanta maggiori adesioni è Roma, seguita da Milano.