Trovato microchip papà gemelline scomparse

Trovato microchip papà gemelline scomparse

Nuovi risvolti nelle indagini su Livia e Alessandra, le gemelline scomparse.

Lungo i binari della stazione ferroviaria di Cerignola, è stato trovato il microchip del gps marca Garmin di Matthias Schepp, l'uomo suicidatosi sotto un treno il 3 febbraio scorso.

Il microchip è stato recuperato a una quindicina di metri dal luogo dove l'uomo si era tolto la vita. Il microchip era finito sotto un cumulo di piccole pietre alto poco piu' di 30 centimetri. Gli investigatori invieranno nelle prossime ore il microchip negli Stati Uniti, dove ha sede la casa madre del navigatore satellitare.

La speranza è che la memoria del microchip sia rimasta intatta, in modo da poter ricostruire tutti gli spostamenti compiuti da Schepp fino a Cerignola.

Nel frattempo, sono in corso accertamenti dopo la segnalazione arrivata alla Polizia stradale di Varese relativa a un presunto avvistamento delle due gemelline Livia e Alessia scomparse da inizio febbraio.

Secondo quanto riporta l'edizione varesina de "La Provincia", l'avvistamento sarebbe avvenuto nel tratto di autostrada dei laghi A8 tra Busto e Gallarate in direzione Milano.

A farla una automobilista che si dice sicura di averle riconosciute a bordo di una Bmw nera. Sempre secondo il quotidiano la Squadra Mobile varesina avrebbe gia' individuato il proprietario dell'auto.