Monza: lite per una birra, arrestati i due assassini

Monza: lite per una  birra, arrestati i due assassini

La scorsa notte, i carabinieri di Desio hanno fermato a Muggiò, in provincia di Monza, due uomini ritenuti responsabili dell'uccisione ieri a Lissone di Luigi Pagano un operaio di 33 anni ammazzato a pugni e calci davanti a un chiosco di panini, dopo una lite avvenuta per una birra.

I due, di 28 e 38 anni, italiani, sono incensurati e al momento dell'arresto non avrebbero fornito alcuna spiegazione delle loro azioni.

Pagano presumibilmente conosceva i suoi assassini: nato e residente a Desio, si era recato al chiosco, nella zona commerciale di Lissone, ai bordi della SS36, in compagnia di un amico per bere una birra; cercavano un po' di ristoro nell'afosa notte brianzola.

L'operaio aveva chiesto ad uno dei due di offrirgli una birra.

La risposta è stata negativa e ne è nato un diverbio presto degenerato in rissa. Uno dei due aggressori avrebbe colpito Pagano con un pugno e l'uomo e' caduto a terra dove l'altro lo ha nuovamente colpito, sferrandogli un calcio.