Al via i viaggi interattivi nel Salento del meraviglie

L’identità culturale del Salento risuona nei tanti scrigni architettonici e naturali che costituiscono i lineamenti di un territorio denso di sfumature da scoprire, o meglio: riscoprire. La voce più profonda di questo Sud antico, infatti, è nei paesaggi che si inanellano variando - dalla macchia mediterranea che serpeggia lungo la costa alle paludi - nel cuore di pietra chiara delle chiese rupestri e nelle torri di avvistamento che svettano fiere all’incrocio dei venti, rimaste a vegliare il passato facendo da segnalibro tra le pagine del presente e del futuro. Ed è proprio questa necessità di rileggerne la storia, ma soprattutto renderne accessibile e interattiva la bellezza, condividerne il valore orientando il turista culturale - il viaggiatore vero, capace di amoroso ascolto durante l’attraversamento di un territorio e delle meraviglie che esprime - il cuore del progetto “SAC - potenziamento culturale Arneo e Costa dei Ginepri”.

L’obiettivo del progetto stilato da Axa Cultura è rivitalizzare l’area geografica che rientra nel SAC, i nodi attrattori, ovvero i luoghi coinvolti, sono quattro e in ognuno sono stati individuati degli spazi di intervento: Nardò, Comune capofila (il Museo della Memoria e dell’Accoglienza e la Casa e Palude del Capitano), Porto Cesareo (Torre Lapillo e il Museo di Biologia Marina), Manduria (la Riserva Naturale delle Saline e l’Ex Chiesa di Santa Croce) e Leverano (Torre Federico II).
Visite teatralizzate e multisensoriali, info point turistici intesi anche come vetrine delle eccellenze territoriali, con le esposizioni dedicate ai prodotti enogastronomici ed artigianali, laboratori didattici archeologici e creativi: ecco alcune delle attività programmate per intensificare l’esperienza del viaggiatore che sceglie di introdurre questi luoghi in un percorso escursionistico guidato nel Salento delle meraviglie. Il progetto di Axa Cultura sarà spiegato - nell’ambito di una quattro giorni - il 6 Giugno prossimo nel Museo della Memoria e dell’Accoglienza di Santa Maria al Bagno, uno dei luoghi simbolo dell’accoglienza. A partire dalle ore 10.00 si svolgerà l’appuntamento organizzato da Axa Cultura in collaborazione con SalentoWeb.Tv e con l’Associazione Tic Tac, in programma la prima visita guidata gratuita che avvia i lavori degli info point e degli “spazi del fare” fornendo tutte le anticipazioni del
calendario diffuso.

Oltre alle meraviglie del SAC Arneo e Costa dei Ginepri, Axa Cultura avvierà presto una serie di iniziative dedicate ad un'altra area geografica: il SAC Salento di mare e di pietra. In quest'ambito, saranno raccontate le tante attività programmate, tra queste anche l’avvio del Centro per le Produzioni digitali - Digital Story-telling nel Palazzo Baronale di Collepasso. Informare e fornire strumenti utili all’esperienza-viaggio, infatti, è la caratteristica di una promozione turistica digitale basata sull’uso virtuoso di Internet e dei Social Network (il programma del 92% dei viaggiatori si sviluppa on line) e la fruizione di video-narrazioni dei luoghi, un metodo suggestivo di immersione nella cultura territoriale.

Il viaggio nelle terre dei Sac prevede inoltre documenti fotografici e video dedicati alle tradizioni popolari e alla civiltà contadina, focus sulla lavorazione del carparo e del vetro, l’agricoltura e gli allevamenti, il mare e la pesca, gli aspetti archeologici e le simulazioni degli itinerari dei luoghi in 3D attraverso l’animazione virtuale, riproduzioni sonore e visite-gioco. Un nuovo viaggio sta per cominciare.