Ok delibera Cipe: 1 miliardo e 400milioni alla Puglia e tutti si sentono protagonisti

Il varo della delibera CIPE, che destina 1miliardo e 400milioni alla Puglia dopo la firma del Protocollo d’intesa istituzionale tra la Regione Puglia e il ministero per i Rapporti con le Regioni, avvenuta il 28 luglio scorso è l’argomento del giorno.

Ne dovrebbe parlare anche il premier nel suo discorso, attesissimo, sia alla Camera che al Senato. Dopo l’annuncio a grandi lettere, del governatore di Puglia, Nichi Vendola che osanna la raggiunta intesa col ministro Raffaele Fitto, oggi cantano “Alleluia” in tanti.

Per il capogruppo Pdl alla Regione Puglia, Rocco Palese, in questo modo si concretizza il lavoro svolto in questi mesi dal Ministro Fitto, caratterizzato da una prima fase finalizzata da una profonda revisione del quadro normativo per dare certezza per la realizzazione rapida degli interventi e da una successiva fase per la ricognizione e la scelta degli interventi infrastrutturali d’intesa con le Regioni del Sud.

“Il clima di piena e leale collaborazione istituzionale – sottolinea Palese - tra il Ministro Fitto ed il Presidente Vendola, con la decisione odierna del CIPE consente il definitivo stanziamento a favore della nostra Regione di oltre 1 miliardo di euro per interventi infrastrutturali di grande rilievo strategico, che determineranno un salto di qualità per tenere il passo con le impegnative sfide della globalizzazione. Si tratta di una bella e nuova pagina che le istituzioni e la politica hanno saputo scrivere a vantaggio della propria terra, della propria gente”.

Per il presidente nazionale di Io Sud, Adriana Poli Bortone è il risultato ottenuto grazie alla paziente opera di pressione che dal 2009, Io Sud sta facendo sul Governo perché presti attenzione alle esigenze del meridione.

“Mi piace poi ricordare –precisa la senatrice- che responsabile del Cipe è il sottosegretario Gianfranco Miccichè, leader di Forza del Sud, partito confederato con noi, tant’è che oggi tre senatori di Miccichè sono entrati nel gruppo parlamentare di Coesione nazionale – Io Sud”.

“Per quanto riguarda la Regione Puglia, infine, - conclude Adriana Poli Bortone - trattandosi di un finanziamento solo parziale delle somme di competenza, sarebbe politicamente auspicabile che il presidente Vendola concordasse con il territorio una forma di partecipazione nelle scelte prioritarie”.