Mini-esegesi e critiche al primo videoclip girato con iPhone

videoclip girato con iphone

E chi se le aspettava due cose. Che il primo videoclip musicale interamente girato con iPhone (di 4° generazione) sarebbe stato diretto da un salentino. E che sarebbe stato pure molto convincente, senza nulla da invidiare a quelli realizzati con ben altri mezzi tecnici, ma forse con meno inventiva e capacità di adattamento.

Il regista del caso ha trentun'anni e si chiama Lorenzo Corvino. Insieme con il suo fervido direttore della fotografia, Corrado Serri, si sono muniti di iPhone e di una serie di accessori opportunamente riadattati per le loro particolarissime esigenze. Si va da una steadicam appositamente realizzata per il loro smartphone ad una serie di ottiche cinematografiche, che includono obiettivo "fish eye" (grandangolare) e un paio di "tele". La strana coppia si è prodotta in uno spericolato video di 4 minuti, per illustrare il nuovo brano di Valeria Vaglio, trentenne cantautrice barese e splendida scoperta di Gianni Morandi. Il singolo si intitola "Dio quanto sto bene senza te" ed è tratto dall'ultimo album dell'artista: "Uscita di Insicurezza" (Carosello/Artist First / Ed. Musicali Warner Chappell).

Il lavoro di Lorenzo e Corrado è visibile qui. La storia raccontata dl videoclip è quella di un gruppo di ragazzi intenti ad attuare un piano "ribelle e iconoclasta": girare a bordo di una Bmw d'epoca per poi incendiare ritualmente un manichino, sulla sabbia di una bellissima spiaggia salentina. E' indubbio che il rogo del manichino abbia una forte valenza simbolica: come un auto da fè degli eccessi della civiltà commerciale. Con quella plastica, nella concezione degli autori, brucia anche tutto quello che a loro non va bene di tanti altri videoclip e di tanti altri musicisti.

Il taglio delle immagini, un taglio operato attraverso un oggetto che potenzialmente portiamo sempre con voi, si sposa perfettamente con il carattere "on the road" della clip. Ma a parte le critiche alla simbologia più o meno riuscita, più o meno esasperata, del rogo del manichino, il pubblico espertissimo di YouTube non ha fatto mancare qualche appunto agli autori del lavoro. Naturalmente, ci interessa molto sapere cosa ne pensate voi.

"E' spaventosamente buio questo video, le ombre sono chiuse...ma che razza di post[produzione] gli avete fatto?". E ancora: "Non è il primo video girato con iPhone 4. Il primo video è quello di Ted bee, 500 volts è la canzone!".

Mai come in questo caso, oltre naturalmente al risultato finale, ha valore il dietro le quinte del video. E Lorenzo e Corrado hanno già annunciato a breve la pubblicazione di un bel mini documentario di making of, di cui vi informeremo non appena sarà disponibile sul canale YouTube di Valeria Vaglio.