Maturità 2011. Per il Liceo Classico c'è il buon Seneca. Funzioni allo scientifico

Maturità 2011: per il Liceo Classico c'è il buon Seneca

E' Seneca l'autore per la versione di latino nel liceo classico. Il brano proposto e' tratto dalle Lettere a Lucilio: si tratta dell'epistola 74.
Prova in tre parti per lo scritto di matematica allo scientifico. Le prime due sono studi di funzioni, la terza e' un questionario che copre un po' tutto il programma dell'ultimo anno di studi.

Dopo la prova di italiano ieri, gli oltre 496.000 maturandi 2011 stanno affrontantando stamani il secondo scritto. Anche questo, come il primo, e' predisposto dal ministero, ma varia da indirizzo a indirizzo. Ha come obiettivo quello di accertare che il candidato abbia specifiche conoscenze relative al corso di studi frequentato.

La prova puo' essere articolata in piu' proposte a scelta del maturando che puo' decidere anche la lingua in cui svolgere la traccia proposta nel caso per il suo corso di studi sia uscita come materia la lingua straniera. Quest'anno gli studenti si dovranno cimentare con il latino al liceo classico, la matematica allo scientifico e lingua straniera al linguistico. Naturalmente restano validi anche oggi i divieti all'uso di telefonini, palmari pc e affini. In classe saranno ammessi soltanto, come da tradizione, dizionari di lingua e calcolatrici non programmabili.