Al via i "trasferimenti": sono 1.700 i tunisini partiti da Lampedusa

Al via i "trasferimenti": sono 1.700 i tunisini partiti da Lampedusa

Sono partite le misure di emergenza sul fronte immigrati. Sono 1.700 i tunisini che finora hanno lasciato Lampedusa. La maggior parte di loro è stata trasferita con la nave "Excelsior" di Grandi Navi Veloci.
Questa mattina altri migranti sono stati prelevati dal centro di accoglienza destinati ad altre strutture. Tutti sono diretti a Manduria.

Nel frattempo, sono stati rimpatriati la scorsa notte, con un aereo charter partito da Bari e diretto al Cairo, 53 cittadini egiziani sbarcati martedi' a Monopoli da una motonave battente bandiera georgiana. Gli stranieri, arrvati insieme a 10 miniorenni, avevano dichiarato di essere cittadini libici, ma gli accertamenti della Polizia hanno appurato la vera nazionalità. I 10 ragazzi sono stati affidati ad una struttura per minori in provincia di Bari.

Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, ha ribadito che gli immigrati in arrivo in Italia dovranno essere "rimpatriati o destinati verso altri Paesi Ue". Ma ha aggiunto che "è clamoroso che dai Paesi Ue non vi sia solidarieta', compresi quelli in cui i clandestini vorrebbero andare, come la Francia".

Intervenendo a "La telefonata" su Canale 5, il titolare della Farnesina ha riferito che nelle ultime ore la Tunisia ha comunicato di aver bloccato "oltre 1200 persone in partenza dalle sue coste a bordo di una ventina di barconi". E' un primo segnale, ha osservato, che gli accordi bilaterali raggiunti la settimana scorsa.