Vendola su 'ndrangheta: "Rudi per sollecitare riflessione"

Vendola su 'ndrangheta: "Rudi per sollecitare riflessione"

"E' bene essere rudi se serve a sollecitare una riflessione importante. Se si fosse accesa al Sud la discussione su Expo 2015, anzichè a Milano, la vicenda sarebbe diventata nazionale. Del Sud si tralasciano le eccellenze e lo si rappresenta come il luogo topico di tutte le patologie. Finisce che l'antica attitudine del Nord a dichiararsi vittima del Sud produce una diffusa omerta' settentrionale'': è quanto afferma il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, in una nota di Sinistra, ecologia e libertà nella quale torna sulla polemica col presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni.

''Se Vendola ricomincia a fare il provocatore non ho difficoltàa rispondergli per le rime, al semplice fine di difendere la verità. La sanità lombarda è decisamente migliore di quella pugliese, sia per qualità che per pulizia morale, come dimostrano il sentimento diffuso e le inoppugnabili statistiche realizzate ogni anno dal Ministero della Salute e dal Parlamento''. Lo ha detto il governatore lombardo Roberto Formigoni, in risposta alle affermazioni del governatore della Puglia Nichi Vendola.

"Quello che avevo detto era sacrosanto ma ora dico: basta con le liti tra noi, la mafia è un nemico di tutti, lavoriamo insieme per combatterlo. Lo dico a me stesso, a tutti e se vuole anche a Vendola". Il governatore della Lombardia, poi, in un'intervista al Corriere della Sera, pur difendendo le sue passate dichiarazioni, prova a gettare acqua sul fuoco, dopo il botta e risposta con il presidente regionale della Puglia, Nichi Vendola, con il quale c'era stato uno scambio di battute al vetriolo, in seguito ad un intervento del procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone sulla presenza della 'ndrangheta in Lombardia.