"Ebook Lab Italia": a Rimini la prima "mostra" sull'ebook

"Ebook Lab Italia": a Rimini la prima mostra sull'ebook

Finalmente è arrivata anche la prima kermesse comoletamente dedicata all'ebook.

Dal 3 al 5 marzo a Rimini si svolgerà Ebook Lab Italia, la prima mostra-convegno per tutti i professionisti dell'editoria digitale sul mercato italiano, con il titolo "Il futuro dei libri, i libri del futuro".

All'appuntamento, di cui main sponsor sono Asus e T-Page, si ritroveranno produttori hardware e librai, la grande distribuzione e gli editori, gli sviluppatori di software dedicato assieme agli autori e ai loro agenti, tutti investiti dalla rivoluzione digitale e chiamati a reinventare un settore importante dell'industria culturale e a cogliere tutte le nuove opportunita' offerte dalla tecnologia.

L'evento si caratterizza per una nutrita serie di seminari e laboratori, sul modello dei due eventi di maggior impatto per il settore sulla scena USA: "Tools of Change" e il "Digital Book World".

La giornata inaugurale prevede gli interventi di Gino Roncaglia (Università della Tuscia) e Cristina Mussinelli di AIE (Associazione Italiana Editori) sul futuro e i mercati internazionali dell'ebook; mentre Riccardo Cavallero, direttore generale Libri Trade Mondadori, raccontera' come si vendono gli ebook nel nostro paese.

"Come cambia la narrazione, come cambia la lettura" è il tema dell'incontro con Marino Sinibaldi, direttore di Radio Tre, e lo scrittore Piotr Kowalczyk parlera' di "Self-publishing", in particolare di un fenomeno come i "romanzi per cellulare". La grande distribuzione sarà invece al centro del convegno con Maurizio Motta, direttore generale di MediaWorld; Mauro Zerbini, amministratore delegato di IBS.it; e Ferdinando Mantovani, direttore de LaFeltrinelli.it.

Venerdi' 4 marzo Ebook Lab Italia ospitera' Sanford Forte, former director di Flat World Knowledge, uno dei casi piu' citati nell'editoria scolastica, caratterizzato da testi con licenza Creative Commons che il professore puo' smontare e integrare a suo piacimento. Sui modelli di business per quotidiani e periodici digitali interverrà Paola Dubini dell'Università Bocconi di Milano, chiamata a dare un quadro scientifico di una situazione in continua evoluzione. Di bellezza estetica degli ebook discuteranno Enrico Tallone e Matteo Balocco, esperto di interfacce e usabilità.

Significative anche le presenze dal mondo dei produttori di hardware: Michael Dahan, ceo di Booken; Antonio Bosio di Samsung Italia e Alessandro Salsi di Asus si confronteranno sulle "Visioni sul futuro dei dispositivi di lettura".

Curiosità per l'intervento di Alessandro Bottoni, segretario del Partito Pirata, che spiegherà i sistemi di protezione dei contenuti, dal punto di vista di un "pirata informatico".

Sabato, nella giornata di chiusura, saranno presenti Max Whitby, ceo di Touch Press, casa editrice nata per produrre opere esclusivamente digitali, e poi Leonardo Chiariglione di Cedeo, che parlera' della possibile adozione di nuovi sistemi di micro transazioni sul mercato.

Giovanni Biondi, capo dipartimento per la programmazione al ministero dell'Istruzione, fara' il punto sul futuro dei libri di testo, tra mercato e tecnologia.