De Canio pensa positivo: "Non sempre vince il più forte"

De Canio pensa positivo: "Non sempre vince il più forte"

"Domani mi peserà molto non poter essere al fianco dei miei ragazzi perché so di aver subito un’altra grande ingiustizia": con queste parole Gigi De Canio, che domani non siederà in panchina, causa squalifica, descrive tutta la sua amarezza per non poter guidare il suo Lecce contro la Juventus.

Il tecnico di Matera tiene alta la concentrazione dei suoi in vista dell'arrivo degli uomini di Del Neri al "Via del Mare", affermando che non esistono partite impossibili da vincere: "Dovremo fare a meno di quattro calciatori squalificati, però, io confido molto nelle motivazioni di chi scenderà in campo perché avrà la possibilità di ritagliare un suo posto. Sono tutti preparati, vogliosi e con delle grosse motivazioni; mi aspetto che, comunque, la squadra non risenta, o lo faccia il meno possibile, delle assenze".

Sulle potenzialità della formazione biaconera, l'allenatore giallorosso la pensa così: "Domani affronteremo la gara con le nostre armi, i miei ragazzi giocheranno una gara di calcio dove non sempre il più forte vince. Nelle ultime 2 gare abbiamo subito 7 reti, dovremo mirare -continua De Canio- a riprendere il percorso che abbiamo interrotto, perché dalla solidità difensiva nasce una solidità psicologica, che è molto importante nel calcio. Conosco Del Neri da tantissimi anni, è una persona che stimo per il percorso professionale nel quale ha dimostrato grandi capacità, è un allenatore di grande valore".

Sono 18 i giocatori convocati da De Canio per Lecce-Juventus. Questa la lista: Donati, Sini, Munari, Corvia, Mesbah, Ferrario, Fabiano, Di Michele, Piatti, Vives, Grossmuller, Rosati, Chevanton, Brivio, Coppola, Rispoli, Benassi, Bertolacci.

Per il servizio sulle dichiarazioni del tecnico giallorosso:
http://www.leccecalcio.tv/video/515/contro-la-juve-bertolacci-dal-primo-....