Sarah Scazzi: accertamenti dei Ris su una corda

Sarah Scazzi: accertamenti dei Ris su una corda

Ci potrebbe essere una svolta nelle indagini sull'omicidio di Sarah Scazzi: tra i reperti sottoposti ad esame dagli esperti del Ris ci sarebbe anche una corda rinvenuta all'interno della casa di Michele Misseri. S

I carabinieri avrebbero sottoposto il reperto al test del Dna per recuperare eventuali tracce della vittima e dei suoi presunti assassini, lo zio Michele e la cugina Sabrina. Oltre alla corda analizzato anche il telefonino.

Trattandosi di accertamenti non ripetibili, su elementi che possono deteriorarsi dopo le verifiche, agli esami partecipano anche le parti: gli avvocati e i consulenti tecnici, dei due indagati e della famiglia Scazzi.

Per i risultati bisognerà infatti attendere almeno 30 giorni, anche se è possibile che qualche esame venga concluso prima.

Gli accertamenti "dattiloscopici, biologici, chimici e informatici" verranno svolti su tutti i "reperti acquisiti al procedimento": il cellulare e la batteria del telefonino di Sarah, i tamponi biologici prelevati sul cadavere della quindicenne, il dna, i rilievi e i reperti acquisiti sulla Seat Marbella di Michele Misseri, all'interno del garage e dell'abitazione dei Misseri in via Grazia.

(Fonte TgCom).