Lo sfogo di De Canio: "Il Lecce? E’ la mia creatura, sono e rimango l'allenatore di questa squadra, ma la società mi ha deluso e frainteso"

Luigi De Canio, allenatore U.S. Lecce

"De Canio non si interressa più di mercato? No, stiamo già lavorando per le operazioni di gennaio, per noi non cambia niente la sua è solo una butade, parla così quando ha del tempo da perdere e magari si imbatte in qualche giornalista che tende a fraintendere le sue dichiarazioni. De Canio non ha detto niente di che. Il mercato non l'ha mai fatto lui e non vedo dove sia il problema": sono queste le dichiarazioni rilasciate dal presidente Pierandrea Semeraro al "Nuovo Quotidiano di Puglia", 24 ore dopo l'intervista pubblicata dalla "Gazzetta dello sport" in cui il tecnico di Matera ha comunicato di non voler più interessarsi di mercato e di rifiutare, quindi, la "totale responsabilità dell'area tecnica", affidatagli dalla società giallorossa lo scorso settembre 2009.

Le dichiarazioni del neo-presidente giallorosso non sono piaciute a Gigi De Canio, che si è presentato, oggi, in sala stampa per cercare di spiegare e chiarire l'incresciosa "situazione" creatasi con i vertici di Via Templari.

L'allenatore di Matera nel suo sfogo ci ha tenuto, però, a sottolineare che non intende lasciare la carica di allenatore del Lecce: "Questa squadra è una mia creatura ed io rimango il suo allenatore, non ho nessuna intenzione di andarmene".

Ascoltate le dichiarazioni del tecnico giallorosso: http://www.leccecalcio.tv/video/45/de-canio-si-sfoga-deluso-dalla-societ...