Brindisi, fermato un giovane per l'omicidio di Saponaro

Brindisi, fermato un giovane per l'omicidio di Saponaro

Un giovane è stato fermato per l'omicidio del pregiudicato Gianluca Saponaro, di 28 anni, compiuto il 19 giugno a Cellino San Marco.

Si tratta di Joseph Orofalo, di 21 anni, residente nello stesso paese.

Il provvedimento di fermo è stato emesso dopo che Orofalo è stato interrogato per diverse ore dal magistrato inquirente e dalla polizia.

Per gli investigatori, movente del delitto sarebbe stato un litigio accaduto poche ore prima tra la vittima, che venne uccisa con un colpo di pistola alla testa, e il fratello di Joseph Orofalo.

Il corpo senza vita di Gianluca Saponaro era stato rinvenuto all'interno di una Mito Alfa Romeo parcheggiata sulla strada che unisce Cellino San Marco a San Pietro Vernotico.

Saponaro fu stato ucciso con un colpo di pistola ravvicinato che lo ha colpito sotto l'orecchio. Sul posto si sono dirette alcune pattuglie di Polizia e Carabinieri.

Dopo le formalita di rito, Orofalo è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi e posto a disposizione dell'autorità giudiziaria.