Violenza in Jamaica: 60 vittime, 200 arresti

Rassegna Stampa del 26 maggio

Giamaica. Cresce il numero delle vittime a Kingstone negli scontri tra polizia ed esercito e le gang che coprono il narcotrafficante Christopher Coke, per il quale è stato spiccato un mandato di estradizione negli Stati Uniti. I morti accertati sarebbero almeno 60, quasi tutti civili, oltre 200 le persone arrestate.

Gli scontri sono concentrati nella parte occidentale della capitale. L'Organizzazione degli Stati Americani ha garantito il suo supporto al governo giamaicano.

Economia. Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera alla manovra da 24 miliardi di euro per i prossimi tre anni. Non sono mancate per le tensioni tra il premier Berlusconi, preoccupato di non perdere consenso con un provvedimento comunque impopolare e il ministro dell'Economia Tremonti, sostenitore di misure rigorose in linea con le indicazioni che vengono da Bruxelles. Critiche dalla Cgil, dalle Regioni e dalle opposizioni. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ini visita negli Stati uniti ha auspicato una manovra socialmente equa condivisa da tutte le forze politiche e le parti sociali.

Informazione e Tecnologia. Secondo il settimanale Internazionale sarà Google a salvare il mondo dell'informazione. Senza giornalismo di qualità, infatti, le notizie perderanno valore e il motore di ricerca più famoso del mondo potrebbe subire pesanti contraccolpi. Il management di Google starebbe dunque pensando ad una serie di misure per sostenere le testate in difficoltà.

Tennis. Derby pugliese nel secondo turno del torneo femminile. La brindisina Flavia Pennetta, numero 14 del ranking mondiale, affronta la tarantina Roberta Vinci. Nel computo degli scontri diretti la Vinci è avanti per 4a3 ed ha vinto anche l'ultimo confronto, nel torneo di Tokyo.
Insieme le due pugliesi hanno regalato grandissime soddisfazioni ai colori azzurri: a novembre difenderanno la Fed Cup contro gli Stati Uniti, già battutti nella finale dello scorso anno.