Province Italiane: ecco la nuova mappa in vigore dal 2014

Province Italiane: ecco la nuova mappa in vigore dal 2014

A partire dal 2014 le Province italiane delle regioni con statuto ordinario diventeranno 51, comprese le città metropolitane, trentacinque in meno rispetto alle attuali 86. Questo provvedimento è stato approvato in mattinata dal Consiglio dei ministri con un decreto che ridisegna la mappa 'politica' della penisola Italiana. Delle Province delle Regioni a statuto speciale "ci occuperemo in seguito, visto che la legge sulla spending concedeva a queste realtà 6 mesi di tempo in più" dichiara il ministro della Funzione Pubblica, Filippo Patroni Griffi, sostenendo inoltre che la revisione della mappa delle province italiane "è un processo irreversibile" che prevede un mutamento non solo nelle dimensioni , ma soprattutto nel sistema di governance.

Un'altra sostanziale differenza risiederà nella razionalizzazione delle competenze, in particolare nelle materie strettamente 'provinciali' come la gestione delle strade o delle scuole". "Il riordino delle province - recita la nota di palazzo Chigi - è stata l'occasione che ha spinto numerosi Comuni a chiedere lo spostamento in un'altra Provincia, confinante con quella di appartenenza, per ragioni di maggiore affinità territoriale e socio-economica". Sempre a partire dal 1 gennaio del 2014 diventeranno operative anche le Città metropolitane che sostituiranno le province nei maggiori poli urbani del Paese.

A partire da gennaio del 2013 le giunte saranno soppresse, non più di tre consiglieri delegati dal presidente gestiranno la fase di transizione, e infine saranno indette per novembre 2013 le elezioni per il rinnovo dei nuovi organismi.

Ma cosa cambierà concretamente nella geografia politica italiana? Vi proponiamo un elenco regione per regione:

Abruzzo: L'Aquila-Teramo, Pescara-Chieti.
Basilicata: Potenza-Matera.
Calabria: Reggio Calabria, Catanzaro-Vibo Valentia-Crotone, Cosenza.
Campania: Napoli, Caserta, Benevento-Avellino, Salerno.
Emilia Romagna: Bologna, Piacenza-Parma, Reggio Emilia-Modena, Ferrara, Ravenna-Forli'-Cesena-Rimini.
Lazio: Roma, Viterbo-Rieti, Latina-Frosinone.
Liguria: Genova, Imperia-Savona, La Spezia.
Lombardia: Milano-Monza-Brianza, Brescia, Mantova-Cremona-Lodi, Varese-Como-Lecco, Sondrio, Bergamo, Pavia.
Marche: Ancona, Pesaro-Urbino, Macerata-Fermo-Ascoli Piceno.
Molise: Campobasso-Isernia.
Piemonte: Torino, Cuneo, Asti-Alessandria, Novara-Verbano-Cusio-Ossola, Biella-Vercelli.
Puglia: Bari, Foggia-Andria-Barletta-Trani, Taranto-Brindisi, Lecce.
Toscana: Firenze-Pistoia-Prato, Arezzo, Siena-Grosseto, Massa Carrara-Lucca-Pisa-Livorno.
Umbria: Perugia-Terni.
Veneto: Venezia, Verona-Rovigo, Vicenza, Padova-Treviso, Belluno.