La Notte della Taranta 2012: stasera 10 agosto tappa a Martignano

La Notte della Taranta 2012: stasera 10 agosto tappa a Martignano

Prosegue con il consueto successo il Festival itinerante La Notte della Taranta, promosso e organizzato da Fondazione La Notte della Taranta, Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia, Provincia di Lecce, Unione di Comuni della Grecìa Salentina, Istituto Diego Carpitella.

Stasera, venerdì 10 agosto 2012, dalle ore 21,30 la musica tradizionale salentina approda a Martignano e prenderà forme differenti, nell’interpretazione di tre formazioni da anni ospiti della manifestazione.

Stella Grande con il gruppo Anime Bianche apriranno la serata con i loro ritmi coinvolgenti: la voce duttile e potente della cantante accompagna la teatralità dei gesti e delle movenze dei musicisti; i testi d’autore di Elio Coriano si vestono di melodie d’ispirazione popolare; i classici
della tradizione si alternano a brani originali, invitando il pubblico a danzare con crescente partecipazione.

Con i Su’D’Est, secondo gruppo in scaletta, il palco di Martignano diventerà il luogo d'incontro di due lingue, due culture, due terre bagnate dallo stesso mare: la formazione guidata da Gianni De Santis si avvarrà infatti della collaborazione del musicista serbo Ninoslav Ademović, assistente musicale di Goran Bregović, che ha arrangiato alcuni pezzi del gruppo salentino trasformandoli in una miscela esplosiva di contaminazioni balcaniche, improvvise escursioni nel rock e nel classico, passando poi al popolare griko d'autore di Avleddhiana, memoria dei Su'D'Est. Nel mezzo, l'intervento di Ivana Zigon, famosa attrice figlia d’arte nata a Belgrado, che eseguirà due brani serbi di grande intensità.

A chiudere sarà il GirodiBanda di Cesare Dell’Anna, risultato di un lungo lavoro di ricerca che racconta il vissuto culturale e musicale della gente del Salento che attualizza la musica popolare, passando dalla musica bandistica alla musica tradizionale, fino ad arrivare a quella folk popolare e a quella balkan.