Gallipoli: Giannini saluta e si dimette

Gallipoli: Giannini saluta e si dimette

Il "Principe" dice addio al suo Gallipoli. E questa volta, lo fa, senza possibili ritorni di fiamma. Lo scorso 2 febbraio, dopo la partita casalinga Gallipoli-Grossetto e la "furibonda" lite con il patron D'Odorico, Giuseppe Giannini, aveva annunciato le sue dimissioni revocate a distanza di 48 ore, dopo un lungo chiarimento avuto con il presidente friulano e le scuse pubbliche dello stesso al tecnico romano.

In questa occasione, però, il Principe non ritornerà indietro sui suoi passi e lo si comprende chiaramente dalle sue parole: "Oggi, 22 marzo 2010, il sottoscritto, Giuseppe Giannini, il mio secondo, Roberto Corti, il preparatore dei portieri, Fabrizio Carafa e il preparatore atletico Franco Mandarino, abbiamo rassegnato le dimissioni irrevocabili dagli incarichi tecnici che ricoprivamo nella società del Gallipoli Calcio".

In una conferenza stampa che si svolgerà nel pomeriggio di oggi, lunedì 22 marzo, alle ore 17.00, presso l'hotel Costa Brada di Gallipoli, Giuseppe Giannini e il suo staff tecnico, spieghereranno i motivi di questa decisione.

La società ionica, a seguito delle dimissioni del tecnico romano, ha comunicato che la guida tecnica della prima squadra è stata affidata all'allenatore della Primavera, Giovanni De Pasquale.