Salute: s'impenna il rischio di tumore se si fuma appena svegli

Salute: s'impenna il rischio di tumore se si fuma appena svegli

Sigaretta appena svegli? Il rischio di tumore s'impenna. Da uno studio condotto su 7.610 fumatori e appena pubblicato sulla rivista Cancer, è emerso che fumare nei primi 30 minuti dopo il risveglio raddoppia il rischio, di per sè già elevato, di far insorgere il cancro ai polmoni. Alcuni scienziati del Penn State College of Medicine, negli Stai Uniti, hanno analizzato 4.776 fumatori con tumore polmonare e 2.835 fumatori senza cancro, e hanno dimostrato che i pazienti che fumavano nei primi 30 minuti dopo il risveglio hanno avuto il 79 per cento in più di probabilità di sviluppare un tumore rispetto a coloro che aspettavano almeno un'ora.

Un altro studio sulla stessa rivista ha messo sotto osservazione 1.850 fumatori, 1.055 dei quali con tumore alla testa testa e collo. Anche in questo caso è emerso che le persone che fumavano nella prima mezz'ora hanno dimostrato il 59 per cento in piu' di probabilita' di sviluppare un tumore rispetto a coloro che aspettavano almeno un'ora.

"Non si tratta certo della dimostrazione di un rapporto causale", aggiungono tuttavia gli autori dello studio. Joshua Muscar, capo del team, ha dichiarato: "Questi fumatori hanno livelli piu' elevati di nicotina e, eventualmente, di tossine del tabacco nel loro corpo e possono essere piu' dipendenti rispetto ai fumatori che si astengono dal fumare per piu' di una mezz'ora".

Robert West, del Cancer Research Uk, ha aggiunto: "I fumatori che si accendono una sigaretta subito dopo il risveglio tendono a fumare ogni sigaretta molto piu' intensamente del solito.

Si comprende, quindi, che la spiegazione piu' probabile di questo risultato e' che quanto prima si accende una sigaretta, tanto piu' e' aspirato il fumo nei polmoni, e dunque e' maggiore il livello di esposizione ai prodotti chimici che causano il cancro".