Otranto: riconfermate le "5 Vele"

Otranto: riconfermate le "5 Vele"

Legambiente e Touring Club hanno presentato ieri mattina, 9 giugno, a Roma, a livello nazionale, e a Bari, provinciale, la undicesima edizione della “Guida Blu”, con l'indicazione delle località premiate dalle “5 Vele” e la segnalazione delle spiagge più belle e delle località costiere più pulite. La Città di Otranto si è vista riconfermare il riconoscimento. Presenti, a Bari il Sindaco Luciano Cariddi e a Roma l’Ass. Antonio Schito.

La “Guida Blu” è diventato uno strumento indispensabile per trascorrere l'estate all'insegna della natura e dell'ambiente, frutto del sodalizio consolidato fra Legambiente e Touring Club Italiano, e del lavoro di indagine svolto dalla Goletta Verde di Legambiente durante i suoi anni di navigazione, ma anche del patrimonio di conoscenza delle centinaia di gruppi locali di Legambiente. Le valutazioni non riguardano solo la qualità delle acque di balneazione, ma tengono conto di molte altre variabili, a cominciare dalla qualità delle strutture ricettive, dalla presenza di un centro storico ben conservato, da un'offerta enogastronomica di pregio, dalla vicinanza a luoghi di interesse storico artistico o naturalistico, e così via.

Il Sindaco Luciano Cariddi manifesta entusiasmo e dichiara: “Viviamo con soddisfazione l’essere riusciti a confermare, anche quest’anno, l’obiettivo della vetta nella classifica di Guida Blu. Le 5 Vele attestano il buon lavoro svolto dalla Città in questi anni, che ha visto sensibilmente migliorare il livello degli standards qualitativi in campo ambientale e nei servizi turistici offerti. Un risultato, questo, che richiede non poca fatica per essere mantenuto nel tempo, e che si aggiunge ai diversi altri riconoscimenti ricevuti da Otranto”.

“Le politiche mirate alla sostenibilità e allo sviluppo eco-compatibile”, prosegue il primo cittadino, “stanno producendo risultati positivi per il territorio, sia in termini di qualità della vita percepita dai residenti, che in termini di maggiore appeal turistico esercitato dalla Città. Viviamo tale attestazione con senso di responsabilità, convinti che la strada intrapresa sia quella giusta e che occorre lavorare ancora molto, cercando di trovare sempre il giusto equilibrio tra tutela dei luoghi e crescita economica, traducendo le risorse ambientali e culturali non in un vincolo ma in una risorsa. Sono molti i progetti varati e realizzati in questi anni: la riqualificazione e pedonalizzazione di ampi spazi cittadini; la realizzazione di progetti culturali di spessore ospitati in Città e apprezzati da cittadini e visitatori; la costante attività di pulizia e manutenzione degli
spazi cittadini; la gestione di un litorale ampio, fatto di spiagge, pinete e scogliera; le politiche di sensibilizzazione verso i temi ambientali, soprattutto nei confronti dei più giovani; la costituzione
di un Centro di Educazione Ambientale; la valorizzazione di percorsi naturalistici; la realizzazione di parchi attrezzati in Città e in alcune aree pinetate; la progettazione della condotta sottomarina per l’allontanamento dei reflui trattati dall’impianto di depurazione”.

E conclude: “Ringraziando tutti i miei collaboratori e la Comunità Otrantina per l’attenzione e l’amore che dimostrano quotidianamente verso il territorio, mi auguro che si riesca sempre in futuro a seguire, tutti insieme, la strada intrapresa, in modo da garantire una Città sempre più accogliente e vivibile.