Michael Jackson castrato? E' la tesi di un chirurgo francese

Michael Jackson castrato? E' la tesi di un chirurgo francese

Non sembra esserci pace per Michael Jackson.

Una castrazione chimica, subita a sua insaputa durante l'adolescenza come conseguenza di una cura anti-acne, potrebbe spiegare il segreto della voce acuta di Michael Jackson: è la tesi di un chirurgo francese, Alain Branchereau, autore del libro "Michael Jackson, il segreto di una voce", che esce in Francia il prossimo 9 marzo.

In particolare, il medico sostiene che il fenomeno Michael Jackson può essere paragonato quello dei castrati del '600 che ''mandavano in delirio le folle''.

E come loro, sostiene, la popstar, morto cinquantenne il 25 giugno 2009, avrebbe subito una castrazione (anche se chimica e non fisica) tra i 12 e i 20 anni.

Probabilmente, sostiene lo studioso, essa è stata l'effetto di un trattamento contro l'acne, a base di ciproterone, una molecola scoperta negli anni '70 e molto diffusa all'epoca, ma che solo in seguito si scoprì essere un anti-ormone maschile.

Questo avrebbe così permesso alla voce di Jacko di restare immutata, mentre tutti i ragazzi cambiano voce con l'età.