D’Odorico ai tifosi: ”State accanto alla squadra”

D’Odorico ai tifosi: ”State accanto alla squadra”

E’ tempo di bilanci per Daniele D’Odorico. E' tempo di parole di conforto e di affetto verso la sua squadra, verso il tecnico Giannini e nei confronti dei tifosi ionici che nonostante la roboante sconfitta casalinga contro il Vicenza hanno applaudito i giocatori a fine gara: ”Ho la grande certezza di avere a disposizione un gruppo di calciatori unito e solido, allenato da un grande allenatore. Ma per raggiungere il sogno di una permanenza in Serie B, un sogno che all’inizio del campionato sembrava vera e propria utopia, mentre adesso è quasi concreta realtà, il ruolo dell’ambiente intorno alla squadra risulta essere fondamentale”.

Il numero uno giallorosso torna ad "attaccate" la stampa ed i mezzi di comunicazione che ,a suo parere, non riportano la vera realtà dei fatti: ”Non posso fare a meno di leggere che ogni giorno alcune ricostruzioni della realtà sono finalizzate esclusivamente ad alzare la temperatura intorno alla squadra. Non esiste la fredda cronaca, non esistono i freddi fatti. Esiste soltanto l’interpretazione dei medesimi e, nei confronti del Gallipoli, per motivi che cominciano a diventare a tutti chiari l’interpretazione delle situazioni risulta essere difforme dal vero accadimento delle vicende”.
Daniele D’Odorico incoraggia ed invita, ancora una volta, i tifosi ionici a continuare ad incoraggiare la squadra: ”Ai tifosi chiedo di continuare a stare accanto alla squadra così come meravigliosamente hanno fatto fino ad ora, perché la Serie B è un’occasione unica che, a dispetto di tutto e di tutti, dobbiamo conservare come un autentico valore. Ho sempre detto che se risulto indigesto alla città posso fare non uno ma tre passi indietro, ma non consentirò a nessuno con il pretesto dell’offesa alla Famiglia D’Odorico di insidiare la squadra del Gallipoli”.
Il lungo comunicato termina con una promessa da parte del patron all'ambiente gallipolino: ”Andremo avanti fino alla fine e se ci saranno le condizioni anche oltre. Per adesso ciò che conta è rimanere uniti fino al traguardo, pensando alle cose serie e non alle falsità. L’ambiente stia tranquillo, la Famiglia D’Odorico non ha mai mancato di raggiungere un suo obiettivo anche se non posso nascondere l’amarezza di ritrovarmi, per la prima volta nella mia vita indagato in una città dove pensavo di essere venuto a fare un’azione meritevole di affetto".