Falso dentista a Lecce: nascondeva proventi illeciti per 670 mila euro circa

Un odontotecnico della provincia di Lecce, che esercitava abusivamente la professione di odontoiatra nonostante non avesse il titolo abilitativo, è stato scoperto e denunciato dai militari della Guardia di Finanza. Le Fiamme Gialle hanno individuato un vero e proprio ambulatorio medico non autorizzato.

Il falso dentista, oltre ad essere sprovvisto di qualsiasi abilitazione per l'esercizio della professione medica, per evitare eventuali controlli da parte della Finanza, emetteva, ai soli pazienti che richiedevano con insistenza il rilascio di un documento fiscale, una ricevuta all'apparenza regolare che però faceva riferimento ad un medico odontoiatra connivente.

Dai documenti trovati in possesso del falso odontoiatra, i finanzieri hanno potuto ricostruire l'ammontare dei compensi percepiti in cinque anni di professione medica abusiva. Infatti, dal 2005 al 2009, ha nascosto ricavi per 670 mila euro circa, somma che peraltro è stata segnalata per la tassazione come proventi illeciti. Le indagini, coordinate dalla Autorità Giudiziaria e tuttora in corso, sono volte ad accertare la responsabilità di altri professionisti coinvolti.