Intervista fashionissima...

Carrie Bradshaw

(di Francesca Angelozzi)

Ho incontrato la prima volta Lunita Pascal in una caffetteria leccese. Mi è stata presentata da un amico.
Ci sono persone al mondo, che si rivelano sin dal primo istante come sono, senza mai essere banali. Svelano la loro personalità dietro un accessorio, un anello, una borsa e un monile.
Lunita Pascal è così, schietta, viva, sincera: nel modo in cui indossa la sua borsa in pelle, i suoi stivali in gomma grigio topo, i suoi anelli grandi da mignolo (che le giornaliste di SalentoWebTv portano orgogliose alle dita in questi giorni).

Si presenterà ufficialmente al pubblico il 29 novembre con la sua prima sfilata, nel foyer del Politeama Greco (dove le telecamere di SalentoWebTv vi regaleranno ogni momento del backstage sia sulla webtv sia in diretta live tweeting su Facebook e Twitter).
Per John Galliano il fascino di ogni donna si eprime in questi 3 aggettivi: “femminilità, spirito e allure. ma forse questo neanche basta” ...
Per Lunita Pascal? Leggete questa intervista, rigorosamente fatta via mail.
Nelle sue parole, Bruna, si rivela per la sua vivacità!

In quale misura la moda influenza realmente il vestire delle persone?
Se la moda non ci fosse, non ci sarebbero lo stile, l'eleganza e forse la cura di sè. Certo la moda è anche arte di apparire ma per me, almeno adesso, vuol dire disegni, tagli, stoffe, sartoria piuttosto che "fashion system".

Qual è la sfilata più bella che hai visto alle ultime collezioni?
Ti do due nomi: Katharine Hamnett (seguo le sue "provocazioni" dai tempi degli Wham, il che tradisce la mia età.. ;-) e poi Alexander McQueen... più che per lo stile (molto diversi dal mio minimal...), perché sono/sono stati stilisti senza clichè, il che vuol dire sfilate da togliere il fiato, trovate ad effetto, ma comunque capi stupendi: la vera arte di trasformare l'ovvio in superbo!

Quando un uomo è elegante, quando lo è una donna?
Lui è elegante nel non strafare, sapendo dosare, Lei nel proporre un quotidiano freak ad un evento chic!

Raccontami in poche parole il tuo stile.
Il mio stile..... mmhhhh... ci sono: semplice, comodo, versatile... Mi piace sperimentare e subisco il fascino del "fatto a mano" e del riciclo di qualità. L'etichetta dice: "alto tasso di creatività in una confezione di ottima fattura artigianale".

Il tuo vestito preferito?
Quello che indosso più spesso: un semplice over-size monocromo con maniche a sbuffo

Cosa non indosseresti mai?
Una maglia corta che scopra la pancia...orrore!

Vado a fare la spesa, cosa indosso?
Un LunitaPascal, naturalmente...., va sempre bene!

Sono invitata a cena, come lo stupisco?
Nell'arrivare mi muovo discretamente, andatura lenta con le mie "cendrillon", siedo sensuale al tavolo, giocherello con la mia collana, lascio intravedere un mio anellino, mi rassetto l'abito... è tutto made by lunita pascal, così prendere o lasciare...

Ho un colloquio di lavoro. Cosa metto?
Un abito semplice ma frutto di una scelta decisa, che lasci trasparire la mia personalità con un certo non so che!

Un ricordo di guardaroba dalla tua infanzia?
Una vestina a balze in tulle bianco con dei piccolissimi fiorellini colorati: mi sentivo una principessa!

Lunita Pascal. Che donna è?
Una donna che sa il fatto suo ma che non ha paura di cambiare; ha una voglia matta di apparire sempre diversa non tradendo però la sua indole: una donna semplice, insomma, ma con il gusto del "particolare" e la voglia di stupire.

Dove trai la tua ispirazione?
Cose viste qua e là, i film francesi, i mercatini delle pulci, il design scandinavo, gli album di foto della mia infanzia...

Volete essere le protagoniste di un'intervista "alla moda" come questa?.
Scrivete a: francesca.angelozzi@salentoweb.tv