Mesbah è carico: "Contro il Catania per i tre punti"

Mesbah è carico: "Contro il Catania per i tre punti"

(Carmen Tommasi)- Djamel Mesbah è l'uomo jolly di Gigi De Canio. In difesa o a centrocampo questo Lecce sembra non poter rinunciare alla grinta ed al temperamento dell'esterno sinistro franco-algerino, reduce da una brillante prestazione contro il Palermo e di un più che positivo esordio nel campionato di massima serie.

Domenica prossima i giallorossi ospiteranno il Catania al "Via del Mare" ed il nazionale algerino spera in una vittoria dei suoi ed in una prestazione priva di disattenzioni che potrebbero risultare fondamentali sul risultato finale, così come è successo contro il Parma ed il Palemo.

Come procede, a suo parere, il processo di crescita del Lecce come squadra?
"Nel nostro percorso di crescita su una scala da uno a dieci siamo a sei, sette. A Palermo abbiamo dimostrato di essere in crescita disputando un'ottima partita che purtroppo è terminata con un pareggio, però, abbiamo dimostrato di essere in crescita e che il lavoro che abbiamo fatto sta pagando".

Su quali aspetti dovete ancora migliorare per raggiungere il vostro definitivo percorso di crescita?
"C'è da migliorare nella tensione perché siamo stati rimontati sia nella gara con il Parma che in quella di Palermo e dobbiamo lavorare su questo, anche se siamo sulla buona strada. Ci dobbiamo mettere un po' di attenzione in più per evitare errori gravi che ci hanno penalizzato nelle gare precedenti".

In quale ruolo si sente più a suo agio, in difesa o a centrocampo?
"In questo inizio di campionato sono stato impiegato sia sulla linea dei difensori che a centrocampo: per me non fa alcuna differenza, il mister sa che quando ha bisogno di me può contare sul sottoscritto, non ho problemi neanche a giocare a destra".

Quali sono i maggiori pericoli del Catania, il vostro prossimo avversario di domenica?
"Il Catania nella trasferta di Milanomi è sembrato una squadra tosta; a mio parere domenica è fondamentale ottenere i tre punti domenica, perché lo considero uno scontro diretto e noi vogliamo continuare a crescere. Secondo me dobbiamo stare attenti a Mascara. E' un giocatore che ha personalità, il Catania ha un ottimo collettivo: la sua forza è questa, proprio come noi".

Pensa che i siciliani siano una diretta concorrente per la salvezza oppure crede che si meritino qualcosa in più?
"Credo di si, ma non dobbiamo pensare a questo, ma solo a fare la nostra partita e giocare bene come fatto contro Fiorentina e Parma.
Domenica conteranno solo i tre punti e non importa se arriveranno giocando male".

Quale dei tuoi compagni potrebbe essere decisivo nel corso del campionato?
"Piatti è un giocatore che è capace di giocate eccezionali, ha i colpi per fare la differenza e già nelle precedenti partite ha dimostrato di cosa è capace. Gli è mancato solo il gol, anche Olivera e Jeda sono giocatori di grande livello".

Dopo cinque partite di campionato, guardano la classifica avete qualche rimpianto per alcuni punti persi per strada?
"Si, penso che contro il Parma abbiamo perso dei punti importanti, a causa di un'unica disattenzione difensiva. Mentre quello di Palermo lo ritengo un risultato giusto".

Anche oggi i giallorossi hanno continuato la preparazione sul sintetico di Calimera, in vista del prossimo impegno casalingo di campionato contro il Catania.

Gigi De Canio ha provato il 4-3-3 con Coppola che molto probabilmente potrebbe prendere il posto dello squalificat Giacomazzi davanti alla difesa e Ferrario che potrebbe partire titolare al posto del brasiliano Fabiano. Tridente d'attacco con Olivera, Corvia e Jeda.

Si sono allenati in differenziato Di Michele, Giuliatto Chevanton e Reginiussen, mentre Vives è ritornato a lavorare con il resto del gruppo.

Altra chiamata in nazionale per Simone Sini per disputare il primo girone di qualificazione al Campionato Europeo Under 19, in programma dal 6 al 13 ottobre in Lettonia.

Sirene azzurre anche per Giulio Donati che è stato convocato in Under 20 dal ct Rocca per la gara Italia-Svizzera, in programma a Cervia il 12 ottobre per il decimo torneo "Quattro Nazioni".

Lecce-Catania sarà diretta da Nicola Pierpaoli di Firenze.