L'entusiasmo di Coppola: "Con il Parma ci riscatteremo"

L'entusiasmo di Coppola: "Con il Parma ci riscatteremo"

(Carmen Tommasi)- Una carica di ottimismo travolgente come il colore dei suoi occhi. Manuel Coppola sarà l'ex di turno di Lecce-Parma, ma non sembra essere questo il suo principale pensiero.

L'obiettivo imminente dell'ultimo arrivato in casa giallorossa con il calciomercato estivo è quello di riscattarsi dal k.o subito nell'ultima partita di campionato contro il Cesena.

Il 28enne centrocampista centrale romano, in prestito dal Parma, analizza con molta lucidità la sconfitta di ieri dei giallorossi al "Dino Manuzzi", ma è convinto che il Lecce abbia la possibilità di riscattarsi già nel turno infrasettimanale di mercoledì sera contro gli uomini di Marino.

Mercoledì sera ritroverà al "Via del Mare" il "suo" Parma, come mai ha deciso di lasciare la società romagnola?
"Quando sono venuto a conoscenza dell'interesse del Lecce nei miei confronti, non ci ho pensato su due volte ad accettare il trasferimento. Era dai tempi di mister Gregucci che si parlava di un mio possibile passaggio al Lecce e ora come vedete sono qui a vestire la maglia giallorossa. Prima di arrivare nel Salento con il Parma ho collezionato anche una presenza e i miei rapporti con Mister Marino sono buoni".

Come spiega la sconfitta di ieri del Lecce in casa del Cesena?
"Siamo dispiaciuti per come è andata a finire la partita di ieri, visto che avevamo una grossa opportunità per fare punti e per portare a casa una vittoria. Nel primo tempo avevamo tenuto bene il campo, ma dopo l'espulsione del capitano del Cesena ci siamo spinti in avanti per cercare i tre punti e la squadra romagnola è stata brava a sfruttare gli spazi che abbiamo concesso. Ci siamo sbilanciati troppo".

Quali errori avete commesso ieri contro la formazione di Ficcadenti?
"Abbiamo lasciato troppi spazi ai nostri avversari perché una volta in superiorità numerica ci siamo spinti in avanti con l'obiettivo di conquistare la vittoria. Dovevamo essere più attenti e concedere meno, però, per fortuna nel calcio c'è sempre la possibilità di rifarsi e noi cercheremo di farlo già da mercoledì contro il Parma".

Ci parli del Parma, quali sono le sue potenzialità?
"Obiettivamente sono una squadra molto forte e nel reparto avanzato possono contare su elementi che possono fare la differenza in qualsiasi momento e per questo non dobbiamo concedere loro neanche mezzo metro. Come formazione sono molto solidi, compatti e sono molto abili sia nella fase offensiva che difensiva".

Come si possono battere gli uomini di Marino?
"Se riusciremo a fare la partita come sappiamo fare, potremo mettere in difficoltà i nostri avversari. E noi, vogliamo dimostare di non essere quelli visti a Cesena".