Livorno, allarme mucca pazza

Livorno, allarme mucca pazza

Una donna di Livorno di 42 anni è ricoverata nell'hospice di cure palliative in coma, dopo avere contratto la variante della sindrome di Creutzfeldt-Jakob, il cosiddetto morbo della "mucca pazza".

La livornese è in condizioni disperate ed è ricoverata nel reparto dell'ospedale livornese proprio per effettuare cure che l'aiutino ad affrontare con dignità la fase terminale della malattia.

Questo è il secondo caso della malattia registrato in Italia; il primo colpì una donna siciliana nel 2002.

Il caso era stato segnalato come "probabile variante della malattia di Cjd " nell'ottobre del 2009 dal ministero della salute.

Secondo quanto riporta oggi il quotidiano Il Tirreno nei mesi scorsi la livornese aveva accusato progressivi disturbi neurologici e ha scelto di farsi curare presso l'Istituto neurologico milanese "Besta" che le ha diagnosticato la malattia e l'ha sottoposta alle terapie senza riuscire ad arrestare l'avanzata del male.

La paziente è dunque stata trasferita già in coma presso il reparto di cure palliative dell'ospedale di Livorno. Non è ancora chiaro invece in che modo la paziente abbia contratto la malattia.