Vendola sulla sanità: "La Puglia deve cambiare la cultura della salute"

Vendola sulla sanità: "La Puglia deve cambiare la cultura della salute"

"Il ricovero è il riparo e i tassi di inappropriatezza dei ricoveri sono il primo indicatore di qualcosa che va profondamente corretto".

Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, parlando con i giornalisti a margine di un incontro di maggioranza sulla sanità.

"E allora - ha spiegato - gli interventi nel territorio sono necessari perché la politica della salute non sia soltanto ospedalizzazione. Proprio perché l'ospedalizzazione è troppe volte una risposta sbagliata ed economicamente insostenibile".

"Tagliare i posti letto - ha aggiunto - intervenire con una cura dimagrante drastica, è anche il frutto di una necessità e non di una scelta. Perchè altrimenti il governo nazionale mette le mani nelle tasche nostre e ci impedisce già nei prossimi mesi di pagare gli stipendi agli operatori sanitari".

Per Vendola, "viviamo un'epoca nella quale si immagina di affrontare le crisi economico-finanziarie riducendo i servizi e i diritti ai cittadini. Noi contrastiamo questa filosofia e tuttavia oggi non possiamo fare a meno di subire questa violenza contabile".

"Cercheremo di farlo - ha precisato - aiutando la Puglia a cambiare in radice la propria cultura della salute e a mettere in campo quelle risposte che possono consentire di immaginare che l'ospedale è soltanto una estrema ratio: gli ospedali con risposte di alta qualificazione per problemi complessi di salute".