Iago, l'unico salentino al contest nazionale dei dj

Tutto è cominciato con un piccolo mixer, con l'ascolto dei dj italiani e svedesi, l'innamoramento per la progressive house ed un percorso di ricerca cresciuto negli anni del liceo. Oggi Iago Dj (Alvaro Sgueglia Mariano) a soli 21 anni è l'unico salentino scelto tra i finalisti del contest nazionale dedicato ai dj, Hey Dj, la gara giunta alla seconda edizione ed indetta dall'omonima radio.

Afternoon no sense mixing 󾌳 󾠡󾠡󾆶󾆶 #IAGODJ

Pubblicato da IAGODJ su Venerdì 26 febbraio 2016

"La passione per la musica è iniziata durante il penultimo anno di liceo," ci racconta Iago dj, "ho iniziato attraverso la cultura del club, mi sono appassionato alla figura del dj, mi ha sempre attratto il ruolo della persona che deve animare una festa. A 17 anni ho comprato il mio primo mixer per tentare di mixare ed imparare le tecniche da autodidatta, guardando gli artisti più influenti del periodo che proponevano una progressive house più ricercata."

L'esperienza vien suonando, è il proprio il caso di dirlo, Iago dj continua a raccontarci la sua storia: "Ho avuto la fortuna di incontrare amici appassionati come me, un po' alla volta ho imparato a seguire questo mondo, ho preso parte a molte feste private, oltre che partecipare alla programmazione di una radio salentina, ho imparato ad acquisire confidenza con il pubblico."

In ONDA il mio MIXATO per #HEYDJCONTEST alle 15:00 in punto su #HEYDJRADIO.Ricordatevi di votare e di scegliere il numero 12 IAGODJ 󾠡󾠡󾭘󾭘#IAGODJ

Pubblicato da IAGODJ su Mercoledì 24 febbraio 2016

Il contest in corso è un'ottima occasione per tastare con mano la realtà musicale contemporanea nonché per affacciarsi sulla scena nazionale ed iniziare a farsi apprezzare nei "giri" che contano: "Sì, per quanto riguarda il contest è un po' di tempo che voglio esprimere quello che mi piacerebbe fare e che ho dentro, guardandomi intorno ho trovato questo contest che è il secondo al quale partecipo, mi ha interessato sin da subito. Ho fatto un mio dj set, l'ho fatto da casa e l'ho inviato, è piaciuto ed ho avuto il sostegno del pubblico grazie ai social network. Mi sono aggiudicato uno dei posti a disposizione classificandomi tra i primi 20 dj scelti e sono l'unico salentino e l'unico pugliese del contest."

"In palio, per chi supererà le eliminatorie in discoteca, c'è la partecipazione nel ruolo di dj resident ad importanti eventi oltre che in Croazia. Questo è il mio sogno, nel frattempo cerco di laurearmi in Economia a Milano."

Quanto è d'ispirazione il Salento, la tua terra, per la tua ricerca?
"Il Salento è di enorme stimolo, basti pensare che d'estate si trasforma in un enorme club. La stagione scorsa abbiamo avuto grandissimi artisti sia a Gallipoli al Parco Gondar, abbiamo un bel movimento, è molto importante la rete musicale da noi, fondamentale tutto quello che hanno fatto i Sud Sound System, fino a diventare un fenomeno nazionale. Abbiamo anche grandissimi personaggi che hanno inventato la dance hall, io sono vicino alla cultura reggae music, ai ragazzi di San Donato di Lecce legati alla cultura della dance hall jamaicana. C'è tanto Salento nel mio pensare la musica, un altro salentino che mi ha colpito è Rocco Rampino ed i suoi suoni tribali e molto africani."

Il 12 marzo appuntamento con l'esibizione, il contest entrerà nel vivo, un nuovo traguardo, una nuova scommessa, altro giro, altro ritmo. In bocca al lupo, Iago!