I GAL della Puglia a Expo Milano 2015

Una terra di sapori, odori, paesaggi. Una terra che parla ai sensi con le sue tradizioni enogastronomiche e le sue materie prime. Un viaggio alla scoperta della Puglia rurale e dei suoi prodotti locali: show cooking, aperitivi tipici, “matrimoni” tra prodotti pugliesi e quelli di altri Paesi nel Mondo, degustazioni enogastronomiche, musica, laboratori artigianali e tanto altro.
Le eccellenze della Puglia rurale conquistano Expo sino al 4 ottobre 2015, i 25 GAL (Gruppi di Azione Locale) della Puglia, infatti, sono in mostra all'interno del padiglione di Alessandro Rosso Group con i sapori ed i saperi, la cultura, le tradizioni ed i paesaggi tipici del tacco d'Italia. Un ottimo biglietto da visita per presentare la Puglia al resto del Mondo.
I GAL pugliesi, suddivisi per gruppi, sono protagonisti in un’area allestita ad hoc all’interno del Padiglione per promuovere il progetto “Puglia rurale: la Puglia sposa il mondo” che ogni settimana culminerà con un evento di grande attrazione dedicato al pubblico di Expo.
Un’occasione per portare nella prestigiosa vetrina mondiale il modello culturale della Dieta Mediterranea che punta ad una corretta alimentazione, alla tutela della natura, alla valorizzazione di cultura e tradizioni promuovendo un corretto stile di vita all’insegna della sostenibilità.

I Gal della Puglia a Expo Milano 2015 - pre roll

#galpuglia #pugliarurale #Expo2015 #salentowebtvLa #Puglia rurale conquista Expo 2015 Milano sino al 4 ottobre 2015, i 25 #GAL pugliesi (Gruppi di Azione Locale) capitanati dal Gal Terre del Primitivo, infatti, sono in mostra all'interno del padiglione di Alessandro Rosso Group con i sapori ed i saperi, la cultura, le tradizioni:

Posted by Salentoweb.Tv on Lunedì 14 settembre 2015

I GAL pugliesi, con capofila il GAL Terre del Primitivo, presieduto da Ernesto Soloperto e diretto da Rita Mazzolani, coordinatrice del progetto sono: Alto Salento, Meridaunia, Conca Barese, Colline Joniche, Daunia Rurale, Daunofantino, Capo di Santa Maria di Leuca, Gargano, Le città di Castel del Monte, Luoghi del Mito, Piana del Tavoliere, Ponte Lama, Serre Salentine, Sud Est Barese, Terra d’Arneo, Terra dei Messapi, Terra d’Otranto, Valle della Cupa, Valle d’Itria, Isola Salento, Terra dei Trulli e di Barsento, Fior d’Olivi, Terre di Murgia, Murgia Più.

Il programma è ricco di appuntamenti giornalieri, domani, 15 Settembre, la presentazione a cura del GAL “Terre del Primitivo” degli itinerari naturalistici delle Terre del Primitivo con distribuzione delle mappe dei Percorsi Escursionistici a mobilità lenta per scoprire e vivere il territorio in modo sostenibile. A seguire presentazione dell’itinerario “Il cuore del Primitivo”, un vero e proprio tour tra le cantine del territorio, dove è possibile degustare l’ottima DOP.

Tra gli appuntamenti riproposti ogni giorno: il Laboratorio esperienziale sulla pasta fatta in casa a cura del GAL “Terra d’Otranto”, la presentazione della guida “Dolmen e Menhir” del GAL Terra d’Otranto” e del progetto I FILARI, iniziativa promossa e sostenuta dalla Città metropolitana di Bari con la collaborazione del Gal “Le Città di Castel del Monte”. Focus e degustazioni: GRAVINA DOP e l’olio extravergine d’oliva DOP Terra di Bari; il “Capocollo di Martina Franca, presidio Slow Food”; i “Vini bianchi da vitigni autoctoni della Valle d’Itria”. Inoltre uno spazio apposito è dedicato alla realizzazione di gioielli con l’ausilio di prodotti tipici del territorio del Gal Daunofantino, a cura dell’artista Anna Talò.

A Expo, una Puglia da vivere e gustare.