Lecce 2019 nella short list delle candidate a Capitale della Cultura

La notizia sta facendo il giro dei social network, Lecce passa la selezione. Dopo un pomeriggio di tensione, lo staff di “Lecce2019” - che ha lavorato sodo e ininterrottamente in questi ultimi mesi alla candidatura della città di Lecce a “Capitale Europea della Cultura 2019” - tira un sospiro di sollievo. Proprio oggi, infatti, intorno alle 17.30, è stato reso noto il "verdetto" della giuria internazionale che ha deciso di inserire la candidatura leccese nella “short list” delle cinque o sei “capitali” che superano questo primo turno selettivo. La notizia è stata appresa durante il pomeriggio di lavori al Must dove alcuni dei componenti dello staff di “Lecce2019” si trovavano. Le città candidate sono: Cagliari - Perugia - Lecce - Matera - Ravenna - Siena.
La candidatura di Lecce e Brindisi è tra le 21 totali (Aosta, Bergamo, Cagliari, Caserta, Città-diffusa Vallo di Diano e Cilento, Erice, Grosseto e la Maremma, L’Aquila, Lecce, Mantova, Matera, Palermo, Perugia, Pisa, Ravenna, Reggio Calabria, Siena, Siracusa ed il Sud-Est, Taranto, Urbino, Venezia con il Nord-Est) e che questo pomeriggio sono state scelte le candidature che fanno parte di quella che viene chiamata la “short list”, ossia l’elenco delle 5 o 6 prescelte nella prima selezione. Lo staff ha presentato a Roma il progetto, il rinomato “Bid Book”, il giorno 20 settembre mentre martedì scorso, 12 novembre, è avvenuta l’audizione della delegazione leccese presso il MIBAC – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.