Calici di Stelle 2013

Calici di Stelle 2013

Parte il 6 agosto a Trani "Calici di Stelle", l'evento enogastronomico che coinvolge migliaia di residenti e turisti nella grande festa dedicata ai migliori vini e oli extravergine d'oliva della regione.

Scintillanti come stelle cadenti, i calici dei vini pugliesi brilleranno nel centro storico di Trani con i banchi d'assaggio delle cantine consorziate, dalla Daunia al Salento. E inoltre: degustazioni di olio extravergine d'oliva, spettacoli di musica, teatro e danza, minicorsi di degustazione e apertura straordinaria in notturna del patrimonio storico-artistico della città.

Mentre sabato 10 agosto le telecamere di Salentoweb.tv saranno a Copertino dove i visitatori potranno degustare le etichette delle migliori cantine, visitare i principali monumenti, partecipare a minicorsi di degustazione. Ad ogni azienda sarà riservato un banco d'assaggio presidiato da sommelier e degustatori dell'AIS Puglia.

Fil rouge di questa edizione sarà l'omaggio a Giuseppe Verdi, di cui ricorre il bicentenario della nascita. Anche il Movimento Turismo del Vino Puglia celebrerà questo evento di portata mondiale con spazi culturali dedicati all'arte in musica del genio di Busseto.

Ad accogliere i visitatori in corrispondenza dei principali ingressi delle tre città ci saranno appositi infopoint dove sarà possibile acquistare il “Kit Calici di stelle” (10 euro) contenente un calice in vetro con la comoda tasca portabicchiere, un carnet con 8 ticket-degustazione, una confezione di taralli e la guida al percorso.

La notorietà e l'ottimo gradimento dell'evento, infatti, fanno sperare anche quest'anno in un successo pari a quello delle scorse edizioni. Nel 2012, per esempio, sono stati oltre 60.000 i visitatori, con quasi 10.000 bottiglie di vino e oltre 170 etichette degustate. Ancora una volta, quindi, l'obiettivo sarà quello di offrire ai tanti turisti presenti in Puglia per le vacanze estive un'opportunità per scoprire, incuriosirsi e apprezzare le eccellenze del nostro territorio sia per la loro oggettiva bontà sia per la valenza culturale che le caratterizza.

La manifestazione è resa possibile grazie al contributo dei produttori di vino e di olio, della Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, del Gal “Terra d'Arneo” e di altre istituzioni locali.