E Il Sallentino portò la moda nell'Anfiteatro Romano di Lecce

E Il Sallentino portò la moda nell'Anfiteatro Romano di Lecce

Un anfiteatro gremito ha accolto l’arrivo della Banda Città di Monteroni che apre ogni edizione de Il Sallentino – Settimana della Cultura Salentina ed Euromediterranea, organizzata dal Centro di Cultura “Il Sallentino”.

Soddisfatto il presidente Amedeo Calogiuri “per la straordinaria partecipazione del pubblico che anno dopo anno conferma l’altissimo spessore della manifestazione che ha il suo punto di forza nella valorizzazione e promozione dell’identità culturale salentina riuscendo a mettere in rassegna, per sette giorni, le realtà socio-culturali, artistiche, economiche e produttive del Grande Salento”. Sempre più sorprendente e ricco di eventi, il programma che farà da preludio alla serata finale dell’8 settembre 2012 quando saranno consegnati i prestigiosi ed esclusivi Riconoscimenti d'Onore de Il Sallentino e i Premi Speciali collaterali.

Intanto, questa sera, mercoledì 5 Settembre, a partire dalle ore 19 nella splendida cornice dell’Anfiteatro Romano in piazza Sant’Oronzo, spazio alla musica italiana con l’esibizione del Trio D’Eau. Nato nel 2008 al trio iniziale, composto dalla voce di Valentina Negro, il pianoforte e le tastiere di Salvatore d’Alba e il contrabbasso, il sassofono e il violoncello di Angelo Urso, si è unito Ovidio Venturoso con le sue percussioni trasformandolo in quartetto. Il loro primo cd, intitolato “Rivestiti” è un progetto musicale che ripropone sei canzoni scelte tra i classici come Ma che freddo fa, Bang bang, Guarda che luna con nuovi arrangiamenti e intense atmosfere. Atmosfere di grande suggestione saranno quelle suggerite dalla stilista Tiberia de Giorgi che presenterà la sua ultima collezione col marchio “Timide” dalle iniziali del suo nome (Michela Tiberia de Giorgi) e con il quale ha esordito all’ottava edizione di “Lecce Fashion Week”.

Ritmi incalzanti per la seconda parte della serata: il palcoscenico de Il Sallentino sarà tutto per il cantautore salentino Mino De Santis che presenta il suo nuovo cd, intitolato “Caminante” prima produzione dell’etichetta, Ululati, che apre la collana musicale di Lupo Edizioni. Brani in dialetto salentino, capaci di raccontare poeticamente la propria terra.

E dalla musica popolare alla danza contemporanea, con Eleonora Rotundo, in scena per lo Spettacolo delle Stelle di Terra d’Otranto e poi ancora note struggenti con Luca Alemanno e il suo contrabbasso. Premiato come miglior talento (categoria basso) nell'ambito di “Umbria Jazz” , si è esibito con il Berklee Award Group ai festival "Umbria Jazz Winter” 2008 e 2009. Ha collaborato in maniera continuativa con Samuele Bersani (come bassista elettrico nel tour invernale 2010-2011 in collaborazione con l’Orchestra Della Magna Grecia), Antonella Ruggiero, Serena Autieri. Attualmente è contrabbassista stabile nel nuovo jazz trio di Andrea Braido.

A seguire spazio alle creazioni di una giovane promessa del design Eleonora Vizzi e, in chiusura, le sonorità pop rock dei Republika Mod. Nati dal nucleo iniziale di Salento Project (Matteo Manni, Davide Donno e Pippi Chittano) con l’ingresso nella band del chitarrista Muzzune alias Andrea Vantaggiato abbandonano le sonorità ska e reggae per avvicinarsi al rock. Al gruppo si sono uniti successivamente il bassista Davide Codazzo e i fratelli Sandro e Marco Leuzzi rispettivamente tromba e tastiere e di recente hanno prodotto il video del singolo Non si può che con il nuovo repertorio stanno portando in giro per i locali del Salento.

Nell’ex Convento dei Teatini, tutti i giorni fino al 9 settembre, si potranno ammirare interessanti esposizioni d’arte: la mostra documentaria “Ieri e oggi. Lecce tra storia e leggenda” a cura del Centro di cultura Il Sallentino; le opere degli artisti Luigi Cannone, Ornella Cucci, Luigi Latino, Cosimo Marullo, Antonio Miglietta, Antonio Raho. Spazio anche ad una selezione di opere degli allievi dell’Accademia di Belle Arti, curate da Cosimo Marullo, e di affermati artisti salentini. Orario: 10-13, 17/21.