Rugby: lo Svicat Salento 12 batte la Primavera Roma

Rugby: lo Svicat Salento 12 batte la Primavera Roma

Lo Svicat Salento 12 conquista la vittoria nello scontro diretto con la Primavera Rugby e mette un cuscino di punti tra sé e la zona caldissima della bassa classifica. In una giornata soleggiata ma disturbata da un vento molto irregolare, la compagine salentina vince infatti per 20-14 sul XV romano. Il successo rafforza il quart’ultimo posto dello Svicat a quota 18 in classifica, lasciando la Primavera a 14, il Milazzo (sconfitto in casa dal Ludom Avezzano) a 11 e l’Amatori Napoli a zero.

I giocatori di casa hanno accusato l’importanza del match non riuscendo quasi mai, con errori anche banali sia in mischia che nella linea arretrata, a sviluppare tutta l’enorme potenzialità offensiva della propria trequarti. Così la partita è proseguita per l’intero incontro con il risultato sempre in bilico e spesso in parità. A marcare la differenza è stato il piede magico dell’esordiente Vincenzo Guerra che, con una percentuale superiore all’80% sui calci piazzati, ha realizzato 15 dei 20 punti del tabellino. Il mediano d’apertura sannita, appunto all’esordio con lo Svicat Salento 12, ha segnato tre calci di punizione su tre, due drop mozzafiato su due e sbagliando solo un calcio di trasformazione nel primo tempo dopo l’unica meta segnata dall’ala Vergallo.
La Primavera ha avuto la tenacia e la perseveranza di mantenersi sempre dentro il match, come dimostra l’evoluzione del punteggio. Dopo la meta di Vergallo (5-0) gli ospiti con due calci di punizione passano per l’unica volta in vantaggio (5-6) mentre il primo tempo si chiude 11-6 per il Trepuzzi con un drop ed una punizione di Guerra. Ad inizio ripresa c’è la meta del pareggio per la Primavera (11-11 col Trepuzzi in inferiorità numerica) ma Guerra con la sua precisione (di nuovo una punizione ed un drop) ristabilisce il distacco sul 17-11. Gli avversari mai domi, tra ammonizioni ed espulsioni, si riavvicinano pericolosamente 17-14 ma l’ultimo calcio di punizione del n° 10 di scuola beneventana fissa il punteggio sul 20-14 finale.
Enorme l’euforia in casa trepuzzina per questa vittoria che avvicina verso il traguardo della permanenza in Serie B al suo primo anno di partecipazione e che dà ragione del lavoro svolto con pazienza dalla società con il proprio vivaio.
Domenica prossima riposo per l’impegno azzurro nel 6 NAZIONI (Italia – Scozia) e poi la prima domenica di marzo trasferta durissima ad Avezzano con la Ludom, terza forza del campionato.