Lecce Modena 0-0. Le pagelle

Lecce Modena 0-0. Le pagelle

Rosati 6: Voto di stima. Il Modena, oggi, sembra quasi averlo scambiato per un semplice spettatore.

Angelo 6: Timido. Non è in giornata da "svolazzi", anche se mette in campo la giusta concretezza che serve, ma con meno continuità ed efficacia rispetto alle ultime uscite.

Fabiano 6.5: Eclettico. Piedi e senso della posizione lo rendono quasi un baluardo in difesa. Va vicinissimo al gol in due occasioni.

Terranova 6: Concreto. Più chiusure che ripartenze. Si rende protagonista di un buon ed attento lavoro in fase di copertura, anche se a volte pecca di qualche disattenzione di troppo.

Mazzotta 6: Reattivo. Tiene quasi sempre bene la posizione in difesa e quando affonda sulla fascia è dura fermarlo. Cerca il gol, ma viene "malamente" fermato in area dagli emiliani.

Munari 6: Senza acuti e senza stecche. Qualche buona accelerazione e idea nel primo tempo, ma sembra quasi svanire nel finale. Meno "killer" del solito.

Giacomazzi 6.5: Lucido. Fa sgorgare un'infinità d'azioni per i compagni e visto l'andazzo ci prova dalla distanza, ma la palla finisce di poco fuori. Quando il Lecce vacilla, lui c'è. Oggi non sempre al meglio, ma c'è.

Vives 6.5: Generoso, quasi instancabile. Mette al centro palloni radenti e invitanti a ogni discesa, ma anche lui, oggi, si ferma e si arrende davanti al muro difensivo emiliano. Ingenuo: si becca un cartellino giallo inutile a partita quasi finita.

Mesbah 7: Camaleontico. Tante sgroppate sulla fascia e un lavoro inesauribile sulla corsia sinistra. Spesso e volentieri affonda in area di rigore avversaria con una grande facilità e cerca anche il gol anche dalla distanza. Generoso, anche se meno lucido del solito.

Marilungo 6: Sgusciante. E' ispirato ed è ammirevole la fatica che fa per cercare il pallone e per difenderlo. Potrebbe andare in gol in più di un’ occasione, ma oggi non è giorno per festeggiare.

Corvia 6: A digiuno. Tanto movimento e grande temperamento, ma non basta. Molta volontà, ma non altrettanta efficacia. Cerca di interrompere l'astinenza dal gol su punizione, ma la palla va di poco fuori.

Di Michele (18' st) 6: Super attivo, ma stavolta non fa festa. Vivace e mobile, ma al dunque non quaglia.

Baclet (37' st) sv

De Canio 6: L'attacco più proficuo della serie cadetta, va a sbattere contro il muro difensivo degli emiliani. Un punto guadagnato e vetta solitaria della serie cadetta, anche se oggi il Lecce avrebbe potuto tentare il distacco dal Sassuolo. Peccato. (C.L.T.)