Maturità 2010: si abbassano i voti

Maturità 2010: si abbassano i voti

Aumentano i non ammessi alla maturità, diminuiscono i voti alti all'esame e restano sostanzialmente stabili le bocciature: è il bilancio della Maturità 2010 fatto dal ministero di viale Trastevere sulla base dei primi dati sugli esiti della Maturità (campione del 10%).

Diminuiscono i voti da 81 a 100 e lode: da 81 a 90 diminuiscono dal 15,3% del 2008-2009 al 15,2% del 2009-2010; dal 91 al 99 passano dal 6,2% al 5,2%; i 100 scendono dal 4,5% al 4%; i 100 e lode passano dallo 0,7% allo 0,6%.

Rispetto al 2008-2009, i 60 diminuiscono dall'11,2% al 10,7%; i voti dal 61 al 70 aumentano dal 33,7% del 2008-2009 al 35,1%; i voti da 71 a 80 aumentano dal 28,5% al 29,3%.

I non ammessi agli esami aumentano sensibilmente: nel 2008-2009 erano 17mila (5,1%), nel 2009-2010 sono oltre 23mila (6,6%). A causa dell'aumento dei non ammessi, le bocciature di studenti ammessi agli esami rimangono stabili, diminuendo leggermente: quest'anno sono il 2,05%, l'anno scorso erano stati il 2,175%.

Aumentano notevolmente gli studenti non ammessi agli esami per aver riportato l'insufficienza in condotta: nel 2008-2009 erano 5.041; nel 2009-2010 sono 8.403.