Il Lecce batte il Matera e va in vacanza

Il Lecce batte il Matera e va in vacanza

MATERA 2
LECCE 3

Matera (4-3-3)
D’Angelo (23’ st Di Mola); Bartoli, Martinelli, Manzo, Savino (28’st D’Angelo F.); Campo, Mazzoleni, Martone (8’ st Ostaku); Carretta(1’ st Alassani); Albano (23’st De Vecchis); Logrieco (28’ st Selvaggi). All. Rizzo.

Lecce (4-1-4-1)
Rosati (20’pt Petrachi, 14’ st Gragnaniello), Belleri (19’ st Montenegro); Giacomazzi (14’ st De Souza Ribeiro); Terranova (20’ pt Defendi, 21’st Crescente); Mazzotta (1’ st Giaracuni); Loviso (9’ st Febbraro); Angelo (1’ st Falco) Munari (14’ st Pellè), Bergougnoux (31’ pt Tundo); Bertolacci (1’ st Falcone); Baclet (1’ st Di Michele). All. De Canio.

Marcatori: 8’ pt Campo; 7’ st Falco al 7’; 17’ e 31’ st Di Michele; 34’ st rigore Bartololi.

Angoli: 9-1

Matera- Un'amichevole nella sua Matera e subito dopo tutti in vacanza. Per l’ultimo impegno stagionale del suo Lecce, Gigi De Canio ha schierato un Lecce inedito, dando spazio a chi ha giocato con meno continuità durante il campionato appena terminato.

Nell’undici iniziale non ci sono Fabiano, Vives, Mesbah, Corvia, Marilungo, ma c’è spazio per Bergougnoux, Baclet, Loviso e a partita in corso per alcuni elementi della Primavera.

Sono i padroni di casa a passare in vantaggio all’8 con Campo che su cross di Albano supera Rosati e ribadisce in rete dopo una respinta corta dell’estremo difensore giallorosso.

Al 12’ è ancora il Matera a rendersi pericoloso con Albano che su assist di Campo spara dritto sul fondo.

Al 28’ il solito Albano tenta il colpaccio, ma Petrachi, subentrato a Rosati, respinge prontamente con i pugni.

Sullo scadere del primo tempo il Lecce ci prova con Baclet che prima colpisce un legno e poco dopo ci prova di testa, ma la sfera finisce sul fondo.

Si va a riposo sull’1-0 per la formazione di Rizzo.

Nella ripresa De Canio fa sfilare tanti elementi della Primavera, fuori Baclet e spazio a David Di Michele che incanta il pubblico lucano con una doppietta e con un assisi per il gol del pareggio di Falco.

Al 7’, infatti, Falco la mette dentro e porta il Lecce sull’1-1 e al 17’ l’ex granata è ancora protagonista e su assist di De Souza Ribeiro mette a segno un gran gol che porta il Lecce sull' 1-2.

Il Lecce al 26’ resta in dieci, ma Di Michele è incontenibile è su un assist di Falco delizia i presenti con un altro bel pallonetto per il gol del 3-1.

Sul finire De Canio fa entrare Gnagnaniello che si dimostra subito all’altezza, dicendo subito no ad Alessani e poi parando un rigore a Bartoli che però ribadisce comunque in rete dopo una respinta del portiere giallorosso.

Finisce 2-3, ma è stata una festa per tutti. Per Gigi De Canio che ha assaporato il sapore e gli applausi della sua terra, per i ragazzi della Primavera del Lecce che hanno potuto esordire in prima squadra e per la comitiva giallorossa che da oggi è ufficialmente in vacanza.