A Lecce il Festival Conversazioni sul Futuro 2018

Da giovedì 25 a domenica 28 ottobre torna, come ogni anno, il festival Conversazioni sul Futuro, organizzato dall’associazione Diffondiamo Idee di Valore in collaborazione con numerose realtà pugliesi e nazionali proporrà quattro giorni con oltre 100 appuntamenti in 25 location di Lecce coinvolgendo quasi 250 relatori.

Il festival propone un articolato programma di incontri, dibattiti, confronti, lezioni, proiezioni, presentazioni di libri, mostre, concerti per provare a raccontare, con pluralità di linguaggi e di punti di vista, il mondo contemporaneo e quello che verrà.

In particolare, grazie alla collaborazione con l'Ordine dei giornalisti della Puglia, il presidente Piero Ricci e la vicepresidente Serena Fasiello, alcuni incontri saranno validi anche per il rilascio dei crediti formativi.

La sesta edizione del festival “Conversazioni sul futuro”, organizzato dall’associazione Diffondiamo Idee di Valore - con il coordinamento artistico di Gabriella Morelli, Laura Casciotti e Pierpaolo Lala e organizzativo di Annalisa Gaudino e Valentina Attanasio, il design della comunicazione di PazLab e la produzione di Coolclub - in collaborazione con il Comune di Lecce, la partecipazione speciale di Amnesty International Italia, Emergency e Medici Senza Frontiere

Un fitto calendario di incontri, dibattiti, confronti, lezioni, proiezioni, presentazioni di libri (tutti disponibili alla Liberrima, libreria ufficiale del Festival), mostre, concerti, disseminati in spazi pubblici, biblioteche, centri culturali, librerie, scuole, teatri e cinema per provare a raccontare con pluralità di linguaggi e di punti di vista il mondo contemporaneo e quello che verrà.

Il regista PIF e il direttore dell'Espresso Marco Damilano, il fotografo Ferdinando Scianna, il giornalista e scrittore Gianluca Nicoletti (voce di Radio24), Giorgio Lauro (conduttore e autore di Un giorno da Pecora - Rai Radio 1), il condirettore dell'Agi Marco Pratellesi, il presidente Onorario dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia Carlo Smuraglia, la direttrice di Left Simona Maggiorelli, Ilaria Cucchi e l'avvocato Fabio Anselmo (con la proiezione del film Sulla mia pelle), il professore Philip McCann (docente di Economia urbana e regionale alla University of Sheffield Management School), il vicedirettore dell'OCSE Joaquim Oliveira Martins, DonPasta, Raquel Ortega Argiles (docente di Sviluppo Economico Regionale all’Università di Birmingham), gli scrittori, giornalisti e blogger Roberto Cotroneo, Tiziano Scarpa, Christian Raimo, Paolo Berizzi, Federica Angeli, Maria Cuffaro, Romina Remigio, Takoua Ben Mohammed, le autrici del concorso Lingua Madre curato da Daniela Finocchi, Marco Cattaneo, Gisella Modica, Marilù Mastrogiovanni, Floriana Bulfon, Claudio Scamardella, Federico Badaloni, Bruno Mastroianni, Amalia De Simone, Massimo Mantellini, Ana Cristina Vargas, Maurizio Mura, Rossano Astremo, Ivan Grozny Compasso, Emanuele Giordana, Marina Lalovic, Antonio Iovane, Giuseppe Festa, Marianna Aprile, Giovanni Ziccardi, Antonio Sofi, Dino Amenduni, gli economisti Andrea Boitani, Claudio De Vincenti, Andrea Conte, gli scienziati Roberto Orosei ed Elena Pettinelli (tra i ricercatori che hanno scoperto l'acqua su Marte), l'astrofisica Sandra Savaglio, la virologa Ilaria Capua (in collegamento), gli artisti ivan e Frode, i docenti Stefano Cristante, Daniela Fargione, Piero Dominici, Guglielmo Forges Davanzati, Francesco Campobello, Luca Bandirali e Carolina De Luca, Beppino Englaro, Marco Cappato e Tiziana Siciliano per un incontro sul testamento biologico e il fine vita, Leonardo Ferrante, Alberto Vannucci e Nicoletta Parisi sull'Anticorruzione.

Grazie alla collaborazione tra il festival e Amnesty International Italia si terrà, sabato 26 alle 20:30, un focus sulla Libertà d'espressione in Turchia, coordinato dall'inviata di SkyTg24 Tiziana Prezzo, con i giornalisti Murat Cinar, Ramize Erer, Fazila Mat e (in collegamento) Can Dundar e la proiezione del film "Last man in Aleppo" diretto da Feras Fayyad (giovedì 25 dalle 19 al Cinelab), un approfondimento sulla morte di Giulio Regeni con la presentazione e proiezione del documentario "Il nostro uomo al Cairo" di Bence Matè .

A Lecce anche la presidente di Emergency, Rossella Miccio, per un incontro con Samia Walid (Revolutionary Association of the Women of Afghanistan) e Carla Dazzi (presidente Coordinamento Italiano Sostegno Donne Afghane che curerà anche una mostra fotografica) moderato dall'inviata del Corriere della sera Marta Serafini (venerdì 26 alle 18 al Paisiello) che curerà anche l'importante occasione di discussione su "Ong e soccorsi in mare: le acque agitate del Mediterraneo" con la giornalista di Internazionale Annalisa Camilli, il ricercatore dell'Ispi Stefano Torelli, e i soccorritori della Nave Aquarius (Sos Mediterranee) e Proactiva Open Arms (sabato 27 alle 17.30 al Paisiello).
Preziosa l'articolata collaborazione con Medici senza Frontiere con la presenza di Matteo Civardi e del direttore della comunicazione François Dumont che, oltre a un incontro sabato 27 ottobre (dalle 16 alle 17.30 al Teatro Paisiello), terrà anche un workshop per le scuole. Nei giorni del festival l’ex Convento dei Teatini ospiterà la mostra “L’ospedale di tutte le guerre” a cura di Alessio Mamo (fotografo, vincitore del 2° premio World Press Photo 2018 – categoria People), Marta Bellingreri (giornalista) e MSF mentre in piazza Sant’Oronzo sarà allestito il Circuito delle emozioni.

Il Festival ospiterà anche una serie di incontri su economia, finanza e innovazione al Sellalab, la piattaforma di innovazione per le imprese del gruppo Sella in viale De Pietro, la Climathon (a cura del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici), una giornata di studio sul Futuro degli Ordini professionali (in collaborazione con Commercialisti, Notai e Avvocati), un incontro sulla Responsabilità sociale dell’architettura e del design (in collaborazione con l'Ordine degli Architetti, P.P.e C), un approfondimento su Marketing e turismo con la prima tappa del roadshow Piccole Medie Digitali di Registro. it, una serie di appuntamenti formativi accreditati dall'Ordine dei giornalisti, un articolato programma dedicato ai bambini e alle famiglie a cura di Boboto con un pomeriggio con CoderDojo Lecce, le Conversazioni sul food a cura di Nick Difino con, tra gli altri appuntamenti, la proiezione del documentario Alla Salute, i concerti a 360° con MoreView ad Astragali Teatro, alcuni appuntamenti in collaborazione con Strade Maestre e i Cantieri Teatrali Koreja e un ciclo proiezioni al Cinelab Giuseppe Bertolucci in sinergia con Apulia Film Commission. Nei quattro giorni si terranno anche numerosi incontri in collaborazione con nove istituti superiori di Lecce e provincia e con l'Università del Salento. Due mostre fotografiche saranno ospitate dai Teatini mentre in Piazza Sant'Oronzo da non perdere il Circuito delle emozioni di Medici Senza Frontiere. Sabato 27 ottobre alle Officine Cantelmo si farà festa, in collaborazione con Meltin’Pot che sostiene gli appuntamenti musicali del Festival, con le selezioni a cura di Dubin, Miss Mykela e Vivaz.

Il Festival diventa anche una grande occasione di promozione turistica di Lecce e del Salento con oltre 300 pernottamenti prenotati (solo per i relatori) in una ventina di strutture ricettive convenzionate (Hotel President, Palazzo Rollo, Fanfulla, Palazzo De Noha, Palazzo Belsanti, Le Club, Hotel delle Palme, White Suite, Nonna Iole, Le Campanelle di Isabella, Il Giardino delle Margherite, Re del Sale, Palazzo Personè, Li Suluri, Anfitrite, Mama Sisi, Corte dei Mesagnesi, Hilton Garden Inn). Oltre 500 pasti suddivisi tra cena (La succursale, Il Tabisca, Le Club, All'Ombra del Barocco, La Locanda del ragioniere, The Cube Restaurant, Myosotis) e pranzo che invece sarà allestito nella sede del Dajs/Città del Gusto - Gambero Rosso, con il coordinamento di Valentina Attanasio, Francesca Pagano, Fiorella Perrone e Lucrezia Liace, in collaborazione con Passalorto, Coldiretti, Campagna Amica Lecce e Slow Food Lecce e grazie al supporto di numerosi produttori come Acqua Orsini, Carlino Sott'Olii, Masseria Chiusura di sotto, Tenute Convertino, Comune Agricola Lunella, Pastificio Cavalieri, Calo&Monte, Salumificio Santoro, i caseifici Lanzillotti e Le Sarei, Calemone (Pomodori Fiaschetto di Torre Guaceto), Donna Oleria, Forno Preite (grazie a Slow Food Sud Salento). Gli olii saranno selezionati da Gianni Lezzi mentre ci saranno preparazioni dell'Enogastronomia L'Orecchietta, dello chef Alfredo De Luca (Origano - Minervino) e di Madama Lo Re (Ambra de Nitto). Durante il festival in degustazione i vini di Castello Monaci, Cantina San Donaci, Conti Zecca, Cantele e Candido e le birre artigianali B94, Malatesta, Old476, BAC, Skipa.

Questo il calendario degli eventi accreditati
per iscrizioni sigef-odg.lansystems.it

Eccovi il programma:

Giovedì 25 ottobre

Ore 18 > 21 - Teatro Paisiello (tre crediti formativi)
A mano disarmata. Cronaca di millesettecento giorni sotto scorta
Federica Angeli (giornalista La Repubblica) e Fulvio Totaro (giornalista TgrPuglia)
Kajal. Le vite degli altri e la mia
con Maria Cuffaro (giornalista e inviata Tg3) e Romina Remigio (fotogiornalista). Modera Ilaria Marinaci (giornalista Nuovo Quotidiano di Puglia)

Ore 19 > 21 - Cinelab “Giuseppe Bertolucci” (due crediti formativi)
Libertà d'espressione: la Turchia e il bavaglio del Sultano
Murat Cinar (giornalista e blogger), Can Dundar (giornalista - in collegamento), Ramize Erer (fumettista), Fazila Mat (giornalista), Riccardo Noury (Portavoce Amnesty International Italia).
Modera Tiziana Prezzo (giornalista e inviata SkyTg24).
A seguire Last man in Aleppo proiezione del documentario di Feras Fayyad

Venerdì 26 ottobre

ore 20.30 > 22.30 - Teatro Paisiello (due crediti formativi)
Sette luoghi comuni sull'economia
con Andrea Boitani (docente di Economia politica presso l'università Cattolica del Sacro Cuore di Milano), Claudio De Vincenti (docente di Economia politica presso l'Università “La Sapienza” di Roma), Alessandro Fusacchia (parlamentare), Guglielmo Forges Davanzati (Docente di Storia dell’analisi economica dell’Università del Salento), Andrea Conte (Team Leader Commissione Europea). Modera Paola Moscardino (Giornalista, La7).

Sabato 27 ottobre

ore 10 > 13 - Teatro Paisiello (tre crediti formativi)
Il Sud nella Nuova Europa: il racconto del presente e degli scenari futuri
con Philip McCann (docente di Economia urbana e regionale alla University of Sheffield Management School), Joaquim Oliveira Martins (vicedirettore Ocse), Luca Bianchi (direttore Svimez), Claudia Sunna (ricercatrice di Economia Politica e docente di Macroeconomia ed Economia dello Sviluppo all’Università del Salento), Claudio Scamardella (direttore Nuovo Quotidiano di Puglia), Andrea Conte (Team Leader Commissione Europea).

ore 10 > 13 - Officine Culturali Ergot, Lecce (tre crediti formativi)
Comunicare l'arte. L'arte del comunicare
con Umberto Pastore (Responsabile media, web e social network Civita - Opera Laboratori Fiorentini), Simona Maggiorelli (direttrice Left), Elisa Monsellato (SwapMuseum), Lorenzo Madaro (giornalista, critico e curatore d'arte).
Le notizie disegnate. Il futuro del graphic journalism
con Takoua Ben Mohamed (graphic journalist), Carlo Davide Lodolini (redattore grafico a Sette del Corriere Della Sera), Collettivo Artistico Lamantice, Bianca Chiriatti (giornalista La Gazzetta del Mezzogiorno)

ore 15.30 > 17.30 - Officine Cantelmo (due crediti formativi)
Dalla Brexit verso l'Europa del cambiamento? Conseguenze economiche e politiche dei "populismi"
con Raquel Ortega Argiles (docente di Sviluppo Economico Regionale all’Università di Birmingham), Dino Amenduni (comunicatore politico e pianificatore strategico di Proforma), Marina Lalovic (giornalista, Rai Radio3), Stefano Prezioso (Ricercatore Svimez), Simona Maggiorelli (direttore Left).
Modera Ubaldo Villani Lubelli (giornalista e ricercatore universitario).

ore 16 > 19 - Teatro Paisiello (tre crediti formativi)
#Umani: Medici senza Frontiere
Matteo Civardi (Medici senza frontiere Italia), François Dumont (direttore della comunicazione di Medici Senza Frontiere Italia). Modera Marta Serafini (giornalista e inviata Corriere della Sera)
Ong e soccorsi in mare: le acque agitate del Mediterraneo
con Hassan Alì (Sos Mediterranee - Nave Aquarius), Annalisa Camilli (giornalista, Internazionale), Riccardo Gatti (Proactiva Open Arms), Stefano Torelli (Ricercatore Istituto per gli studi di politica Internazionale). Modera Marta Serafini (Corriere della Sera).

ore 17.30 / 19.30 - Officine Cantelmo (due crediti formativi)
Andate e ritorni. Il rapporto tra scienza e politica
Ilaria Capua (virologa – in collegamento), Sandra Savaglio (astrofisica), Gabriele D’Uva (ricercatore biomedico, direttore di Laboratorio su Rigenerazione Cardiaca, IRCCS MultiMedica), Loretta del Mercato (biotecnologa, primo ricercatore, Istituto di Nanotecnologia del CNR di Lecce). Modera Marco Cattaneo (direttore Mind e National Geographic).

Ore 19.30 > 21.30 – Officine Cantelmo (due crediti formativi)
Donne e Mafia: contaminazioni di linguaggi, stili e mondi
Franca Imbergamo (Sostituto Procuratore Antimafia), Gisella Modica (scrittrice – società delle letterate), Marilù Mastrogiovanni (direttrice Il tacco d’Italia), Floriana Bulfon (giornalista L’Espresso e La Repubblica), Marco Cataldo (presidente Piazza delle Idee). Modera Lorena Saracino (giornalista, presidente Corecom Puglia).

Info e programma completo del festival su www.conversazionisulfuturo.it