Il ministro Carfagna chiede scusa agli omosessuali

Omosessuali: la Carfagna ci ripensa e chiede scusa

Italia. Il ministro Mara Carfagna chiede scusa agli omosessuali proprio in occasione della giornata contro l'omofobia, celebrata ieri al Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica e di molte associazioni del mondo gay, lesbo e trans. Il ministro alle Pari Opportunità che, due anni fa, aveva rifiutato il patrocinio per il Gay Pride, ha dichiarato di aver superato i pregiudizi e le diffidenze delle quali, ha detto la Carfagna, "penso di essere stata vittima ed allo stesso tempo responsabile".

Emozione e soddisfazione per l'onorevole Paola Concia del Pd, l'unica deputata dichiaratamente omosessuale presente in Parlamento che, negli ultimi mesi ha collaborato con il ministro anche per la legge contro l'omofobia, della quale la concia è relatrice.

Cronaca giudiziaria alla ribalta nel Salento. Il giorno dopo l'arresto di Flavio Fasano e Gino Siciliano per corruzione il Pd assicura massima fiducia nel lavoro dei magistrati e prende le distanze dal suo dirigente: Sergio Blasi, segretario regionale, invoca il rinnovamento urgente della classe dirigente. Nell'opinione pubblica cresce intanto lo sgomento per la naturalezza con cui venivano e, probabilmente, vengono tuttora intessuti, a tutti i livelli dell'amministrazione, rapporti di natura illecita per la gestione degli appalti pubblici. Dove vanno a finire i nostri soldi? Il fatto che la vicenda sia esplosa in relazione ad una particolare gara della Provincia di Lecce non esclude certo che il malcostume sia diffuso oramai a livello quasi fisiologico come pratica ordinaria di gestione delle finanze pubbliche.

Università in agitazione. A Bari un gruppo di studenti occupa l'ateneo bloccando l'accesso a studenti e impiegati, in attesa di un incontro urgente con il rettore Petrocelli. La protesta nel capoluogo si aggiunge alle iniziative previste dai ricercatori universitari contro il ddl Gelmini. All'università del Salento, dopo l'occupazione simbolica del rettorato di questa mattina, si continuerà con assemblee e lezioni aperte per ribadire la centralità della ricerca e la necessità di maggiori stanziamenti per reggere la concorrenza con gli altri paesi.

Calcio. Dopo tre giorni di riposo concessi da mister De Canio, il Lecce ricomincia ad allenarsi in vista dell'ultima trasferta di campionato, quella di Vicenza, contro un avversario che non può permettersi il lusso di perdere se vuole evitare lo spareggio per non retrocedere. Nel primo pomeriggio conferenza stampa di David Di Michele, di cui vi daremo conto alla sua conclusione.