A SQUINZANO TORNA CITTÀ DELLA MUSICA

Dal 22 al 24 giugno il comune salentino ospita la rassegna diretta da Pino Lagalle che propone una serata dedicata a Nicola Arigliano, SalentoCantaestate e il Premio Vigna D'Argento.
Tra gli ospiti delle tre serate il violinista Alessandro Quarta, il batterista Giampaolo Ascolese, Antonio Ancora, Party Zoo Salento, Nandu Pupu dei Sud Sound System, Vito Liturri, Salvatore Cosentino e molti altri

Dal 22 al 24 giugno in Piazza San Nicola a Squinzano, in provincia di Lecce, torna “Città della musica”, rassegna ideata e organizzata da Ribalta e dal Comune di Squinzano con la direzione artistica di Pino Lagalle, realizzata in collaborazione con altri partner pubblici e privati e con il patrocino del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Regione Puglia e della SIAE. La rassegna - che si concluderà con l’assegnazione del Premio Vigna d’Argento celebra Squinzano come città della musica che nel corso del novecento ha visto crescere e affermarsi la grande tradizione bandistica (rappresentata soprattutto nel periodo diretto dai fratelli Ernesto e Gennaro Abbate) e il grande jazz con il concittadino Nicola Arigliano. Nelle precedenti edizioni la rassegna ha ospitato, tra gli altri, Stefano Bollani, Enrico Rava, Peppe Vessicchio, Albano, Christian Meyer, Enrico Capuano, Enrico Intra, Franco Cerri e moltissimi talenti pugliesi della musica jazz, pop e cantautorale.

Giovedì 22 giugno la rassegna prenderà il via con una serata dedicata a Nicola Arigliano. Dalle 21 si alterneranno sul palco le quattro band che si contenderanno il Premio dedicato al crooner salentino. La quinta edizione del festival jazz, realizzata in collaborazione con l’associazione J-Jazz e con l’etichetta Alfamusic, ospiterà All Swing Trio, Camilla e la Boo Bam Band, Gabriella Poci e Air Mail Jazz Band. Ospiti della serata il percussionista e batterista (per molti anni collaboratore di Arigliano) Giampaolo Ascolese, il cantante Antonio Ancora, il progetto Party Zoo Salento e il violinista Alessandro Quarta con un omaggio ad Astor Piazzolla. In scaletta i brani che hanno segnato la storia della musica di un uomo che ha inciso nell'arte, nella musica, nella storia di una nazione, di un popolo, di una cultura, ma soprattutto di un modo di vedere la vita: il tango argentino.

Venerdì 23 giugno appuntamento con la tredicesima edizione del Triangolino d’oro, un festival riservato ai piccoli cantanti degli istituti comprensivi del Nord Salento, e con la decima edizione di Salento CantaEstate, festival della canzone inedita ed edita. A seguire il magistrato, attore e regista Salvatore Cosentino si esibirà in un estratto dei suoi spettacoli. Subito dopo spazio alla pianista e cantante Carla Petrachi e al trio jazz guidato dal pianista e compositore barese Vito Liturri. In chiusura Nandu Popu, voce storica dei Sud Sound System, proporrà il nuovo spettacolo unplugged, ispirato dal suo libro “Salento Fuoco e Fumo” (Laterza).

Sabato 24 giugno Città della Musica si concluderà con la cerimonia di consegna del Premio Vigna d’Argento, disegnato da Francesco Palma e realizzato dal maestro Ugo Malecore (scomparso nel 2013 all'età di 92 anni, dopo aver formato, nella sua bottega leccese, generazioni di artigiani) a numerose personalità dello spettacolo, delle istituzioni e della società civile. Sul palco la Banda dell’Arma dei Carabinieri.