Prima puntata di "In vetrina" da Poltrona Frau con i Fonokit. Da dove nasce un'idea.

Prima puntata di "In vetrina" da Poltrona Frau con i Fonokit.

Dovete sapere una curiosità. Ormai tanto l'avete capito il nostro spirito: a SalentoWebTv non si lavora in maniera banale, ma si condividono le idee, cercando di non prendersi troppo sul serio. Si gioca, si crea, ci si confronta.

Anzichè raccontarvi come è andata ieri- ed è andata bene, perché c'erano tanti curiosi in veste di spettatori davanti alle vetrine di Poltrona Frau- vi voglio raccontare come mi è venuta questa idea, ossia di registrare delle interviste dalle vetrine di uno dei negozi più belli, a mio modesto parere, di Lecce.

Il web mi ha insegnato molte cose. Il futuro di noi giovani "inoccupati" è solo dentro di noi. Ma l'informazione è l'unico bene di scambio.
Mi piace uno dei punti della new economy, il settimo:

dai luoghi agli spazi.

Perché vi dico questo? Perchè a SalentoWebTv ho portato molto di me, lo continuo a fare ogni giorno. Ed ho sposato questa filosofia. Non smetterò mai di ripetere a me stessa che non si può "fare da soli". E ieri, guardando quella vetrina e lo spettacolo davvero bello che si vedeva dall'esterno e si respirava all'interno, me ne sono convinta pienamente.

Andrea Novembre, ce lo siamo ripetuto anche ieri, l'ho conosciuto per caso molti anni fa. Allora ero ancora all'Università ed entrai nel suo negozio perché incuriosita da alcuni quadri esposti. Ci siamo "riconosciuti" immediatamente e per quanto negli anni non ci siamo mai "mischiati, confusi, forse veramente incontrati" ci siamo sempre guardati a distanza. Parlo di lavoro, naturalmente.

Un giorno, per caso, ma era arrivato il momento, quelle sue vetrine che mi hanno sempre ammaliata, mi sono sembrate il set scenico per qualcosa di significativo per SalentoWebTv. Io questo lavoro lo amo per questo. Ho atteso. Attendo sempre un momento per fare delle scelte. Ma quando scelgo, è amore.

Christian, uno dei nostri videomaker ha fatto il resto. Ha letto quello che volevo uscisse da quell'inquadratura. Alessandra e Andrea, hanno lavorato sui contenuti e sugli ospiti.
Non è questa collaborazione, confronto? Io sto scoprendo che la riuscita di qualsiasi cosa è l'equilibrio tra le parti.

Eravamo tutti "compiaciuti" ieri. Avevamo le stesse idee, nessuno sovrastava l'altro, nessuna prepotenza.
Allora mi chiedo, quante volte succede questo, se non si creano le condizioni perché ciò avvenga? E allora, bisogna solo avere pazienza, come io e Andrea abbiamo saputo attendere il nostro tempo. Perché c'è un tempo per tutto.