Lecce, ad un passo dalla A

Lecce, ad un passo dalla A

Il Lecce soffre, ma batte l’Albinoleffe e la serie A è sempre più vicina. I giallorossi superano per 2-1 gli uomini di Mondonico e si portano a +8 dalle seconde, a quattro giornate dalla fine della serie cadetta.

Sono gli ospiti a passare in vantaggio al 20' del primo tempo con Bombardini che approfitta a dovere di una dormita collettiva della difesa giallorossa e porta in vantaggio i suoi.

Il Lecce cerca subito il pareggio, ma trova sulla sua strada il portiere Layeni che dice no a Corvia.

Al 45' la capolista trova la rete del pareggio sugli sviluppi di un calcio d'angolo, il portiere lombardo esce, ma non trattiene e Marilungo insacca di punta a porta vuota.

Nella ripresa i giallorossi ci provano subito con Corvia che al 5' manda sull'esterno della rete, ma al 13' il bomber romano non sbaglia e mette a segno al termine di una bella combinazione tra Di Michele e Mesbah, il gol vittoria e il suo sedicesimo centro stagionale.

A fine gara, Gigi De Canio, applaude il suo Lecce per la non facile vittoria sugli uomini di Mondonico: "Ero consapevole che il match contro l'Albinoleffe si sarebbe rivelato il più complicato del nostro finale di campionato e lo sostenevo da tempo ed il campo, oggi, ha confermato le mie sensazioni.
Malgrado tutto, però, la mia squadra ha voluto fortissimamente la vittoria, giocando sempre per i tre punti e cercando il gol sia nel primo che nel corso del secondo tempo. Nel finale abbiamo sofferto un po', anche per via delle occasioni non sfruttate in precedenza, ma ritengo che la vittoria, ottenuta contro un buon avversario, sia comunque meritata".

Anche Guido Marilungo, autore del gol del momentaneo 1-1, è soddisfatto per i tre punti guadagnati: " Battere l'Albinoleffe non è stato semplice: eravamo passati anche in svantaggio, ma siamo riusciti a rimediare nei minuti finali del primo tempo, rientrando negli spogliatoi sull'1-1. Il gol del pareggio ci ha ridato fiducia e ci ha fatto capire che potevamo giocarci tutte le nostre possibilità di vittoria nel secondo tempo, tornando in campo come se la gara ricominciasse dal risultato di 0-0. Alla fine, siamo stati in grado di ottenere tre punti importanti anche se non ancora sufficienti per ritenerci già in serie A: concentriamoci, quindi, sulla prossima partita di Ascoli e puntiamo con decisione alla vittoria; poi daremo uno sguardo ai risultati delle nostre concorrenti'".