Il Gallipoli assapora l'inferno anche a Mantova

Il Gallipoli assapora l'inferno anche a Mantova

Lo scontro salvezza tra Mantova e Gallipoli va ai lombardi e per il giallorossi la salvezza sembra ormai solo un lontano miraggio. Gli uomini di Ezio Rossi sono scesi in campo determinati e per buona parte del primo tempo hanno provato a mettere in seria difficoltà i padroni di casa, ma la formazione di Serena è stata più spietata e su una palla inattiva da calcio d'angolo con un colpo di testa di Pellicori al 16' della ripresa, ha guadagnato tre punti preziosi in chiave salvezza.

Al 2' Mounard ci prova, ma Bellodi non si fa trovare impreparato. Al 30' la formazione di casa si rende pericolosa per la prima volta con Tarana ed al 39' Nassi colpisce la traversa. La punta del Mantova ci rprova ad inizio del secondo tempo, su invito di Carrus, ma questa volta la palla sfiora la parte alta del legno.

Anche il Gallipoli cerca la rete del vantaggio, ma Filkor si mangia un gol già fatto.

Al 16' Koprivec para a Carrus una ghiotta occasione da gol, ma sull'angolo angolo battuto da Caridi, il neo entrato Pellicori supera di testa portiere sloveno.

Nonostante lo svantaggio i giallorossi non si abbattono e al 22' ci provano con Di Carmine e Pallante .

Niente di fatto, però, finisce 1-0 per il Mantova e per il Gallipoli si fa sempre più nera.

Sabato i galletti ospiteranno al "Via del Mare", la già retrocessa Salernitana.

A fine gara, Ezio Rossi, non appare sfiduciato nonostante la sconfitta e la classifica dei suoi: "Nonostante la sconfitta abbiamo dimostrato di poter lottare fino alla fine contro ogni squadra. I ragazzi sono stati encomiabili per dedizione e posizione tattica e non era facile perché oggi è stata la prima volta che giocavamo con un assetto diverso, per questo devo far loro un applauso. Siamo partiti bene e abbiamo avuto subito una grande occasione, ma abbiamo lasciato troppo soli gli attaccanti e in area mancava sempre un uomo in più. Purtroppo oltre alle lunghe trasferte ci sono molte difficoltà, ma siamo pronti a tutto pur di salvarci".