Bertolacci accelera: "Andare in A prima possibile"

Bertolacci accelera: "Andare in A prima possibile"

Dalla Primavera della Roma, ad un posto da titolare in serie B. Dal primato con i baby prodigio della squadra capitolina, alla vetta della classifica con il Lecce. E' questo il percorso di Andrea Bertolacci, arrivato nel Salento con il calcio mercato di gennaio e fortemente voluto e "corteggiato" dal tecnico Gigi De Canio.

Contro l'Empoli il centrocampista romano, classe 91', complice la squalifica di Peppe Vives è partito titolare e a quattro giorni di distanza dall'esordio dal primo minuto in serie B, racconta l'emozione della prima volta: "Venerdì sera ero un po' emozionato, ma ho provato quel tipo di sensazione normale e positiva che mi ha dato la spinta per fare bene in campo. In settimana avevo intuito che c'era qualche possibilità di partire titolare, visto che il Mister si era soffermato a spiegarmi i movimenti che voleva in campo, ma non ne ero certo".

Il gioiellino romano, cresciuto nel quartiere Spinaceto dell'Eur, dopo essere stato uno dei protagonisti della trasferta toscana, mantiene alta la concentrazione: "Mister De Canio a fine gara mi ha fatto i complimenti per la prestazione, anche se al termine della gara di Empoli c'era tanta amarezza per il risultato finale, ma ora continuerò ad allenarmi al meglio durante la settimana e poi sarà l'allenatore a scegliere. Partire titolare contro l'Empoli è stato solo un punto di partenza, ora devo continuare a fare bene e a migliorare il mio rendimento".

Il gol del 2-0 di Daniele Corvia è nato da un'apertura da sinistra dell'ex Primavera della Roma: "E' vero è stato mio l'assist per il 2-0: Daniele era in una posizione migliore della mia per concludere l'azione ed è stato bravo a liberarsi per ricevere palla. L'importante in quell'occasione era segnare, a prescindere dal nome del marcatore".

Sabato il Lecce incontrerà il Torino tra le mura amiche del "Via del Mare" e Bertolacci è consapevole che non sarà un impegno facile: "Abbiamo iniziato a preparare da ieri la partita contro i granata e il Mister sicuramente ci dirà di scendere in campo tranquilli e concentrati perché vogliamo andare in serie A prima possibile".

Questa mattina i giallorossi si sono ritrovati sul "sintetico" di Calimera per effettuare un doppio allenamento, ma Gigi De Canio ha fatto svolgere una sola seduta.

Era assente, oltre all'infortunato Lepore, Giuliatto, mentre Vives e Baclet hanno svolto lavoro differenziato.

Si sono uniti al gruppo e hanno svolto regolarmente la seduta Munari, Angelo e Bertolacci.

Per domani è in programma un solo allenamento pomeridiano, alle ore 15.00, al "Via del Mare".