Mancini-Pederzoli show e il Gallipoli stupisce ancora

Mancini-Pederzoli show e il Gallipoli stupisce ancora

Mancini-Pederzoli regalano una notte magica ai galletti. Il Gallipoli, orfano per la prima volta di Giuseppe Giannini, batte per 2-1 tra le mura amiche del Via del Mare una Triestina per niente remissiva. La gara inizia con le contestazioni della tifoseria ionica al patron Daniele D'Odorico con cori e striscioni, il più esemplare "D'Odorico Group: bidonisti di fiducia".

I padroni di casa vanno in vantaggio al 6' del secondo tempo con una prodezza balistica da fuori area di Manuel Mancini, capocannoniere giallorosso con quattro reti nel campionato in corso.

Si ripete al 18' Alex Pederzoli con un'altra sassata da cineteca che sigla il momentaneo 2-0 e il ritorno alla vittoria dei gallatti.

Il primo tempo inizia all'insegna dell'entusiasmo e della vivacità del Gallipoli contro una Triestina che non riesce a trovare il guizzo vincente e la giocata decisiva.

Gli ospiti accorciano le distanze e si portano sul 2-1 con un calcio di rigore di Testini per fallo di Viana su Cottafava.

Sul finire Sciarrone salva in più di due occasioni il risultato e al 90' ci mette la mano su tiro di Sabato.

Il Gallipoli esce dal campo tra gli applausi infiammati del quasi "deserto" Via del Mare e si prepara per il derby di sabato con il Lecce capolista.