Vendola: piena fiducia nella magistratura

Vendola sull'arresto di Frisullo

Il governatore della Puglia, Nichi Vendola, ha appena diffuso un comunicato e una videolettera con riferimento all'arresto di Sandro Frisullo con l'accusa di associazione a delinquere, corruzione e turbativa d'asta nell'inchiesta sui rapporti tra politica e sanità. Oltre che per Frisullo le misure cautelari sono scattate per Vincenzo Valente, direttore amministrativo dell'Asl di Lecce, Antonio Montinaro, primario di Neurochirurgia del P.O. Vito Fazzi di Lecce, e Roberto Andrioli, funzionario dell'Area gestione patrimonio dell'Asl di Lecce. Ecco le parole di Vendola: "Penso che la politica debba sempre assumere un atteggiamento di assoluto rispetto nei confronti di chi ha il compito delicato e cruciale di accertare e perseguire i reati.

Bisogna sempre rispettare il lavoro della magistratura, a Bari come a Trani. Il mestiere della politica non è quello di inseguire i giudici ma quello di compiere scelte forti e chiare a presidio della legalità. Per parte mia, credo di aver agito con estrema durezza già a metà dello scorso anno, quando ho azzerato la giunta, sia pure in presenza solo di notizie di stampa e di un unico avviso di garanzia. Non ho gridato al complotto e non ho messo la testa sotto la sabbia. Altri governatori invece hanno avuto ben altro stile dinanzi a casi analoghi. Oggi al turbamento per l'arresto di Frisullo e di altre persone, posso solo aggiungere l'auspicio che si possa rapidamente accertare tutta la verità".